Grexit 2017, la Guida Completa

Guida completa alla Grexit, la situazione con cui la Grecia uscirà dall'Unione Europea. Cosa accadrà e che rischi ci saranno, per l'euro, l'Europa e anche per l'Italia?

Grexit

La parola “Grexit” è sulla bocca di tutti da diversi mesi a questa parte: il pericolo che la Grecia sia costretta a lasciare l’Unione Europea spaventa i risparmiatori, gli investitori, i mercati. Ma perché? Di che cosa si tratta e che rischi ci sono per l’Italia?

Cos’è il Grexit

Iniziamo con il dire che la parola Grexit sta per Greece Exit, una parola “coniata” qualche anno fa ai tempi della primi crisi greca, quando si paventava forte l’idea che il paese potesse essere costretto a lasciare l’UE e fallire, con conseguenze molto negative sulla qualità della vita del popolo e, si temeva, una ricaduta anche sugli altri paesi europei, più o meno virtuosi.

Così non è stato, la Grecia è stata salvata, il paese ha imposto fortissime restrizioni ai budget e gli investimenti, è entrato in una crisi negativa, una spirale di “sangue e sudore” dal quale non si vede la luce in fondo al tunnel, nonostante tutti gli sforzi che siano stati fatti nel corso degli anni.

Tsipras, primo ministro greco, è la principale figura del Grexit: il leader di Syriza ha chiesto nel 2015 un referendum in cui i greci hanno votato per abbandonare l’Europa. Nonostante questo, alla fine si è trovato un accordo e il paese ha continuato a far parte dell’Europa, ancora strozzato dalle volontà tedesche.

Oggi lo scenario del Grexit non è cambiato: stando alle ultime notizie il paese ha bisogno di altri soldi per non fallire e la data del 20 febbraio è la prossima scadenza in cui si deciderà “dentro o fuori”.

Scenario Grexit 2017

Lo scenario che si palesa di fronte al mondo in questo 2017 è ancora una volta lo spettro dell’uscita della Grecia dall’Unione Monetaria, ma sembra che le cose questa volta siano differenti.

Se nel 2015, Alexis Tsipras, il primo ministro ellenico, era riuscito a far credere di essere disposto a salvare il suo paese fino a farlo uscire dall’eurozona, e per questo motivo è riuscito a negoziare nuovi piani di salvataggio, oggi la situazione che si trova a vivere il primo ministro non è così semplice. Tsipras sa che perderà le prossime elezioni generali, dunque potrebbe essere disposto a fare qualcosa di “catastrofico” per il paese e prendere decisioni sbagliate, nel solo tentativo di essere ricordato come il salvatore della patria.

Grexit ultime notizie

Le ultime notizie non sono rassicuranti: la Grecia si trova di nuovo in crisi, pressata dai creditori internazionali e dal Fondo Monetario Internazionale, che non hanno perdonato a Tsipras il fatto di aver dato un bonus natalizio ai pensionati nonostante la crisi economica.

Oggi, il premier di quella che è stata la prima democrazia del mondo, non fa più paura e non sembra avere più potere contrattuale di fronte alla triade.

Come detto, lo scenario è negativo, e infatti i tassi di interesse sui bond greci sono schizzati in alto, tra le altre cose.

Conseguenze Grexit 2017

Se quest’anno il paese non riuscirà a salvarsi e sarà Grexit, quali saranno le conseguenze per la Grecia e i suoi abitanti?

Prima di tutto si paventa una crisi economica ben peggiore di quella che c’è ora. Perché, dobbiamo dirlo, la Grecia non ha forza del Regno Unito, quindi la Grexit potrebbe essere molto più negativa per i greci di quanto sarà la Brexit per i britannici.

Quali conseguenze per l’euro? Oltre a questo ci saranno delle conseguenze per l’euro, che potrebbe perdere terreno nei confronti delle altre valute, sia la sterlina che il dollaro. C’è anche da dire che siamo in un momento storico particolare, in cui anche il Regno Unito e gli Stati Uniti stanno vivendo momenti difficili, rispettivamente a causa del Brexit e delle decisioni di Donald Trump, per cui non è una cosa così scontata.

Quali conseguenze per l’Italia? Il nostro paese potrebbe risentire di un’eventuale uscita della Grecia dall’UE come conseguenza indiretta e legata al fatto che sarà tutta l’UE ad esserne scossa. Dopo la batosta della Brexit (che tuttavia deve essere ancora votata dal Parlamento inglese), anche una Grexit potrebbe mettere in cattiva luce, ancora di più di quanto non sia già adesso, il futuro dell’Unione Europea e la sua idea di base.