Jordan Belfort Biografia Oggi: chi è, libro, patrimonio

La vita di Jordan Belfort: chi è il più grande venditore di tutti i tempi, il "lupo" di Wall Street.

Jordan Belfort Biografia Oggi: chi è, libro, patrimonio

Chi è Jordan Belfort, noto anche come “il lupo di Wall Street”? Sapevi che il personaggio del film con Leonardo di Caprio è in realtà realmente esistente ed è uno dei personaggi più controversi della finanza?

Jordan Belfort, chi è

Jordan Belfort è un uomo d’affari americano che oggi ha 57 anni e che all’apice della carriera si vantava di guadagnare fino a 9,5 milioni di euro al giorno.

Nel 1998 è stato accusato di frode, riciclaggio di denaro sporco e manipolazione del mercato azionario, facendo perdere ai suoi investitori più di 180 milioni di euro.

Belfort è diventato una leggenda degli eccessi, tanto che a Wall Street era conosciuto anche per questo (oltre che per la sua bravura, ovviamente); la sua storia riuniva tutti gli elementi possibili, tra cui donne e sballi di ogni tipo.

Il declino di Jordan Belfort

Il declino di Jordan Belfort è stato ripido tanto quanto la sua ascesa. Nel 1998 è stato accusato di frode e riciclaggio di denaro. Belfort ha riconosciuto le accuse ed è stato disposto a collaborare con il sistema giudiziario americano.

Ha trascorso solo 22 mesi in prigione, ma è stato condannato a restituire 100 milioni di dollari agli azionisti che aveva truffato e, ad oggi, sta ancora pagando parte del debito.

Dopo questo episodio, Belfort ha rinunciato agli eccessi, si è scusato e si è dedicato a scrivere due libri in cui racconta la sua ascesa, “Il lupo di Wall Street” (link su Amazon), e la sua caduta, “La cattura del lupo di Wall Street”, i cui profitti gli hanno permesso di liberarsi di gran parte del suo debito.

Molto bello è anche “Il libretto rosso del lupo di Wall Street. I segreti del successo dal più grande venditore di tutti i tempi” (link su Amazon).

Vedi i migliori libri di trading ed investimenti.

In un’intervista a The Telegraph, Belfort ha riconosciuto di essere emotivamente immaturo, insicuro e di avere una predisposizione a cercare una gratificazione immediata.

Oggi Jordan Belfort vive ora in una casa modesta, un appartamento con tre camere da letto in una zona relativamente economica di Los Angeles, e tutto ciò che gli è rimasto dei vecchi tempi è un orologio Bulgari da 9.000 sterline e il quadro che aveva nella camera da letto del suo vecchio yacht.

Il lupo di Wall Street: il film

Il film “Il lupo di Wall Street” è uscito nelle sale qualche anno fa (che puoi vedere in streaming online su Amazon Prime Video) ed è una conferma della proficua collaborazione tra Martin Scorsese e Leonardo DiCaprio, attore che ha con il regista un rapporto schietto e quasi simbiotico, che conferisce ad ogni storia forza e verosimiglianza drammatica.

In un tono di comicità sfrenata, narrata in prima persona dal personaggio interpretato da DiCaprio, il film segue le orme di Belfort dal suo arrivo a New York, quando era ancora un giovane provinciale entusiasta di entrare a Wall Street, fino al momento in cui è diventato un magnate della finanza.

A causa di una grave crisi internazionale, Belfort viene lasciato per strada da Wall Street e, senza un lavoro, ha dato vita alla sua agenzia, la “Stratton Oakmont”.

È l’inizio di una carriera da agente di cambio che lo renderà multimilionario e gli darà la reputazione di “lupo” del mercato finanziario americano, grazie a un semplice metodo di lavoro: vendere ai suoi clienti l’illusione di un facile profitto che non arriva mai e mantenere enormi dividendi.

Belfort e il suo entourage incoraggiano gli incauti ad investire in società con un presente debole ed un futuro ancora più incerto, manipolando i prezzi del mercato in maniera tale che i clienti possano investire a tempo indeterminato, mentre gli unici beneficiari sono loro, che addebitano commissioni da milioni di dollari.

Leader carismatico, bugiardo e imbroglione, Belfort riesce a farsi seguire ciecamente dai suoi dipendenti, come i fanatici religiosi seguono un pastore, e crea così un vero e proprio impero speculativo, che lo porta a vivere sulla cresta dell’onda in un paradiso di impunità e piaceri illimitati, cosa che sarà, paradossalmente, anche la ragione del suo fallimento.

L’ostentazione degli eccessi, gli sprechi e la ricerca permanente del piacere, attirano inevitabilmente l’attenzione dell’FBI, con la conclusione che tutti sappiamo.

Al di là del tono della commedia, l’autobiografia di Belfort rivela uno stile di vita tipico del neoliberismo che regna nella società americana, i cui obiettivi principali sono l’edonismo, l’autocompiacimento personale, il consumismo, l’avidità, la speculazione, il successo e l’eccessiva fortuna.

Jordan Belfort è uno dei migliori investitori al mondo?

Non possiamo certamente inserire Belfort tra i migliori investitori al mondo semplicemente perché non è stato un investitore nel verso senso del termine, quanto piuttosto un “venditore di fumo”.

Vuoi fare trading e diventare un “lupo” anche tu?

Partendo dal presupposto che l’unico trading che dovresti fare è quello legale, per iniziare a fare trading e diventare “un lupo” nel settore devi prima di tutto aprire un conto di trading con una piattaforma sicura ed autorizzata, come eToro ad esempio (click per sito ufficiale).

Devi ovviamente studiare il mercato e fare pratica, iniziando ad investire magari con il minimo di 100€ se non vuoi rischiare troppo.

Devi capire come gestire psicologicamente il trading e gli alti livelli di stress che esso comporta.

Tutto questo è possibile operando con un conto di trading reale, che ti catapulta nel mercato vero, quello in cui anche i migliori investitori operano.

Anche per questo motivo eToro può essere una buona scelta perché la piattaforma ti consente di copiare i migliori investitori dal sito ufficiale e replicare le loro operazioni in automatico. Questo ovviamente non è garanzia di successo, ma rimane comunque un buon punto di partenza se non sai proprio come investire.