La leva finanziaria

73

Leva finanziaria, la guida completa per sapere la definizione, capire cos'è e come funziona.

La leva finanziaria (in inglese “leverage”) è un concetto fondamentale da tenere a mente quando si fa trading in CFD (Contratti per Differenza).

Infatti, la leva finanziaria nel trading è quella che fa la differenza e che rende questo investimento così interessante er molti trader ed investitori.

Tutte le migliori piattaforme di trading come eToro (vedi sito ufficiale) offrono la leva finanziaria a chi investe, ma per avere successo e riuscire a diventare un trader professionista occorre riuscire a controllarla e a non esagerare, altrimenti i rischi supereranno i benefici.

Leva finanziaria: cos’è ed esempio di come funziona

La definizione di leva finanziaria dice che è un moltiplicatore che si applica alle posizioni di trading in CFD e che permette di investire più denaro di quello che si ha in realtà.

Ma vediamo con un esempio di calcolo per capire cos’è la leva finanziaria.

Supponiamo di aprire un conto di trading oggi con una piattaforma sicura ed affidabile e di versare 200€.

Supponiamo di voler acquistare 1.000 azioni di una data azienda. Il prezzo attuale è di 1 euro ad azione, per cui questa operazione costerebbe 1.000 euro.

Se il prezzo delle azioni sale di 10 centesimi, puoi decidere di chiudere la posizione rivendendo le azioni ed incassando 1.100 euro (1,1 euro per 1.000 azioni): avresti un profitto di 100 euro (ossia il 10%).

Le migliori piattaforme di trading ti offrono la possibilità di acquistare le medesime azioni tramite la leva finanziaria, cioè versando una parte di quei 1.000 euro di cui abbiamo parlato prima (questa parte si chiama “margine”).

Diciamo che la leva finanziaria è pari a 10:1 , significa che per ogni 10 euro di esposizione totale devi versare 1 euro reale.

Nel nostro esempio di prima, dovrai dunque versare 100 euro reali per investire e fare trading con un’esposizione di 1.000 euro sulle azioni.

Se il prezzo delle azioni sale, dunque, del 10% e arriva a 1,10 euro l’una, e decidi di chiudere la posizione, avresti comunque incassato 100€ , proprio perché la tua esposizione è stata pari a 1.000 € benché tu abbia versato di meno.

Questo è lo scopo della leva finanziaria: darti modo di investire denaro con un’esposizione maggiore rispetto al denaro realmente investito.

Quali sono i vantaggi della leva. E’ positiva?

Il vantaggio principale della leva finanziaria è quello che ti permette di investire avendo un’esposizione maggiore rispetto a quella che avresti se investissi contando solo sui tuoi soldi.

Ne consegue che le potenzialità di profitto sono maggiori.

Nell’esempio di prima, infatti, se ti avessi guadagnato 100 euro investendone 1.000 , avresti realizzato un profitto del 10%.

Invece, con la leva, hai guadagnato 100 € investendone 100 , quindi si tratta di un profitto del 100%.

Quali sono i rischi della leva finanziaria. E’ negativa?

Il rischio maggiore della leva finanziaria è legato al fatto che, così come i guadagni sono correlati alla somma di esposizione dell’investimento (quei 1.000 euro), anche i rischi lo sono, pertanto se la tua decisioned i investimento non fosse corretta potresti perdere tutto il denaro investito.

Nel nostro esempio, se tu investissi 1.000 euro e perdessi 100 euro, avresti ancora 900 euro da investire.

Se invece, con la leva finanziaria, perdessi 100 euro avendone investiti 100, rimarresti con zero liquidità.

E’ per questo motivo che si dice sempre che la leva finanziaria è utile per moltiplicare i guadagni, ma bisogna comunque stare attenti a non esagerare e a tenerla sempre sotto controllo.

Ecco perché tutti i migliori broker di trading come eToro (sito ufficiale) o ROInvesting (sito ufficiale) offrono delle leve finanziarie “controllate”, non troppo alte, e calcolate a seconda del tipo di asset su cui vuoi andare ad investire (in genere, sui bitcoin e sulle criptovalute è minima perché sono molto volatili, mentre in borsa, sul petrolio o sulle valute forex potrebbe essere più alta perché c’è meno volatilità).