NFT: cosa sono e come funzionano

La guida che stai per leggere ti fornirà tutte le informazioni necessarie legate gli NFT, per cui se desideri saperne di più non ti resta altro da fare che proseguire con la lettura dei paragrafi successivi.

Cosa sono gli NFT?

Gli NFT non sono altro che una sorta di rappresentazione digitale di determinati beni.

Essi possono riguardare:

  • Opere d’arte;
  • Brani musicali;
  • Contenuti video;
  • Videogiochi.

Pur essendo in circolazione dal 2014, solo di recente hanno guadagnato una notevole popolarità.

Pertanto, l’acquisto e la vendita di queste risorse digitali può essere un ambito che potrebbe accrescere notevolmente i tuoi introiti.

L’unicità degli NFT

Sebbene molti NFT siano creazioni digitali che si possono trovare in diversi riferimenti del web, l’acquirente di turno ha la certezza di possedere l’articolo originale poiché c’è l’autenticazione integrata che assume i contorni di proprietà esclusiva.

Avendo un diritto del genere, puoi affermare di esserne l’unico detentore in tutto il mondo.

Differenza tra NFT e criptovalute

La differenza sostanziale tra criptovalute e NFT è la seguente:

  • Le criptovalute sono beni fungibili, pertanto possono essere scambiati ed avere sempre lo stesso valore;
  • Gli NFT sono non fungibili, pertanto non possono essere scambiati mantenendo il medesimo valore poiché hanno una firma digitale esclusiva.

Come funzionano gli NFT?

L’NFT fa parte di una blockchain, ossia un registro distribuito di dominio pubblico al cui interno ci sono le transazioni effettuate.

L’NFT viene coniato da oggetti che rappresentano, in un certo qual modo, beni materiali e immateriali.

A questa categoria appartengono:

  • Skin per videogiochi;
  • Oggetti d’arte;
  • Video;
  • Higlights sportivi;
  • Musica;
  • Scarpe da ginnastica firmate;
  • GIF;
  • Avatar virtuali.

Insomma, anziché avere una collezione all’interno di una stanza della tua abitazione, possiedi una gamma di oggetti digitali unici nel tuo portafoglio digitale.

Inoltre, come accennato poc’anzi i diritti di tale opera saranno esclusivi. Una volta che si venderai un NFT, questi diritti verranno trasferiti al nuovo possessore.

Utilità: A cosa servono gli NFT?

A cosa servono gli NFT? Ebbene, gli artisti usano spesso e volentieri questo stratagemma poiché possono vendere direttamente le proprie creazioni.

Quindi, non hai più bisogno dell’intermediazione di quelle realtà che, fino a poco tempo fa, si occupavano della transazione – come le case d’asta o le gallerie d’arte. In questo modo:

  • I tuo profitti saranno maggiori;
  • Potrai programmare le royalty per ogni vendita della tua opera;
  • Puoi decidere autonomamente come destinare i fondi ottenuti – magari donandoli a favore di una campagna di beneficenza.

Come acquistare NFT?

Per poter acquistare gli NFT, hai bisogni di alcuni elementi essenziali:

  • Un portafoglio digitale per archiviare NFT e criptovalute;
  • Acquistare alcune criptovalute per effettuare le transazioni (come l’Ethereum);
  • Spostare le criptovalute all’interno del tuo portafoglio dopo averle acquistate su piattaforme come Coinbase, Kraken, eToro, PayPal e Robinhood mediante carta di credito;
  • Tenere d’occhio le commissioni applicate per ogni singolo scambio.

Ottieni 10 $ in Bitcoin GRATIS dal Sito Ufficiale >>

Su quali mercati si possono acquistare le NFT?

Una volta completati i passaggi elencati in precedenza, puoi cominciare ad acquistare gli NFT usando i cosiddetti mercati popolari.

Le alternative proposte in tal senso sono ottime, soprattutto se sei alle prime armi.

io

Questa piattaforma peer-to-peer si presenta come il luogo per eccellenza per collezionare oggetti rari.

Dopo aver creato un account, puoi sfogliare la le gallery NFT ed ordinare i pezzi a seconda delle tue esigenze;

Rarible

Molto simile a Opensea.io, questo portale è aperto ad ogni tipologia di artista, affermato o meno.

Inoltre, i token rari permetto ai relativi possessori di valutare gli aspetti di commissioni e regole che determinano il funzionamento della community;

Fondazione

Qui gli artisti riescono a pubblicare le loro opere o tramite invito o quando ricevono un buon numero di voti positivi.

L’accesso limitato si traduce, dunque, nella presenza di creazioni di assoluto spessore. Ciò, poi, comporta un aumento dei prezzi che, a seconda dei trend del momento, può essere un fattore in grado di accrescere i tuoi capitali – magari con una vendita successiva a fronte di una domanda particolarmente elevata.

Nifty Gateway

Mimile a Fondazione, questo marketplace propone anche diverse promozioni che potrebbero agevolare la tua compravendita di NFT;

NBA Top Shot

Marketplace specializzato negli NFT legati ai momenti storici del campionato di basket più famoso del mondo;

Valuables

Ti consente di acquistare e vendere dei tweet;

Cryptokitties

Se desideri comprare degli NFT sui gattini, questo è il posto che fa per te.

Come si creano gli NFT

Fino ad ora abbiamo focalizzato il centro del discorso soprattutto sull’acquisto degli NFT. Tuttavia, è possibile anche venderli creandone alcuni totalmente originali.

Questa operazione è molto semplice e richiede solo un costo riguardante l’autenticazione mediante blockchain.

Opensea.io permette, ad esempio, di iniziare a creare i propri NFT con un wallet Ethereum e con un account Metamask, che non è altro che un’estensione dei browser più utilizzati come Google Chrome, Firefox e Edge.

Parametri per la creazione degli NFT

A seconda della piattaforma che usi per realizzare gli NFT, ci sono dei parametri da rispettare senza se e senza ma:

  • Formato: video, audio o immagine;
  • Dimensioni: solitamente, oscillano tra i 40 e i 100 megabyte;
  • Costo: dipende dal costo della transazione di Ethereum, ma si può affermare che vari tra i 10 e i 100 euro. In più, alcuni portali addebitano anche i costi di servizio;
  • Prezzo di vendita: si può stabilire una cifra fissa o di mettere l’NFT all’interno di un’asta a tempo.

NFT più costosi 2023

Originali o derivativi, gli NFT hanno assunto valori da capogiro che modificano, costantemente, la classifica delle opere più costose presenti sul mercato.

Se sei una persona ambiziosa che mira ad acquistare delle risorse digitali di livello assoluto, allora può tornarti utile la seguente graduatoria per farti un’idea di quante risorse finanziarie ci vogliano per puntare al top.

  • Everydays: the First 5000 Days – Beeple: il suo valore è di 60 milioni di euro (pari a 39.000 Ethereum). Si tratta di un collage di 5.000 opere che è stata messa i vendita dalla famosa casa d’aste Christie’s;
  • HUMAN-ONE – Beeple: il suo valore è di 25 milioni ed è stata venduta sempre da Christie’s. L’operazione ha posto Beeple tra gli artisti di punta del movimento degli NFT;
  • CryptoPunk #7523: dal valore di 10 milioni di euro, fa parte di un progetto composto da 10.000 avatar stilizzati; CryptoPunk #3100 e CryptoPunk #7804 seguono a ruota con 6,7 e 6,6 milioni di euro;
  • CROSSORADS –Beeple: un’immagine ironica su Donald Trump venduta per 5,7milioni di euro;
  • A coin for the ferryman – XCOPY: 5,2 milioni di euro per un video che ritrae un individuo contornato da colori psichedelici.

Conviene investire negli NFT?

Per quanto le previsioni per gli NFT siano, almeno sulla carta, rosee, gli esperti consigliano di muoversi con una certa cautela.

Difatti, basta poco affinché gli NFT diventino una sorta di arma a doppio taglio.

Sfruttare il trend del momento è un’ottima strategia, ma la mancanza di certezze dettate dalla psicologia del mercato potrebbe farti correre dei rischi finanziari alquanto gravi.

Al momento, la strada maggiormente remunerativa sembra quella legata all’acquisto e all’immediata vendita di un NFT. In questo modo, si pregiudica sul nascere ogni possibile problematica tutelando, nel contempo, i risparmi alla base del tuo capitale iniziale.

NFT e Cryptogaming: una frontiera tutta da scoprire

Il boom del settore dei videogiochi è sotto gli occhi di tutti.

Associandolo, poi, alle caratteristiche degli NFT, si delineano delle proposte che possono innalzare le tue entrate.

Difatti, esistono numerosi titoli definiti play to earn. Pertanto, giocando guadagni quanto previsto e ti diverti senza soluzione di continuità.

Plants vs Undead

Questo gioco che si struttura come una tower defense ti vede impegnato a difendere il tuo territorio dagli attacchi degli zombie.

Le piante sono veri e propri NFT, mentre le sessioni previste ti consentono di guadagnare light Energy che puoi scambiare con i PVU (la valuta del gioco) per poi convertire il tutto in token;

Illivium

Gioco di ruolo fantasy dove scenari e creature danno la possibilità di acquisire degli NFT – anche a tiratura limitata.

Il token adottato per l’occasione si chiama ILV e puoi avere una quantità in tal senso che non vada oltre i 10 milioni.

NFT: Conclusioni finali e consigli

Sulla scorta di quanto analizzato all’interno di questa guida, capirai che gli NFT sono un mondo in continua evoluzione.

Per quanto i benefici siano immediati e soddisfacenti, occorre seguire i cambiamenti del mercato. In aggiunta a ciò, devi studiare la materia al fine di evitare brutte sorprese.

Se ti può essere d’aiuto, puoi iniziare a guadagnare creando NFT a costo zero. Ci sono, infatti, molti portali che non richiedono alcun costo per realizzare una risorsa digitale unica ed esclusiva.

Oltre ai videogame citati poc’anzi, puoi individuare anche altri riferimenti dove non sosterrai alcuna spesa.