Edizione del 16 August 2018 - Home - Redazione - Note Legali - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy - Contatti - Pubblicità
Forex Trading Italia
|

Obbligazioni Russia, il panico degli investitori fa decollare le vendite

A causa delle sanzioni americane per la situazione in Siria, le obbligazioni russe sono state nettamente vendute. Cosa conviene fare?

Obbligazioni Russia, il panico degli investitori fa decollare le vendite

La Russia ha fatto sapere di essere intenzionata a tornare sui mercati delle obbligazioni nonostante le sanzioni da parte degli Stati Uniti per la questione riguardante la Siria, che hanno costretto il paese a cancellare un'asta per la prima volta dal 2015.

Konstantin Vyshkovsky, capo del dipartimento del debito del ministero delle finanze russo, ha fatto sapere di non vedere alcuna motivazione per la quale il paese dovrebbe continuare a rimanere fuori dal mercato. Benché la situazione sia peggiorata, continua Vyshkovsky, non è accaduto nulla di drammatico.

Proprio a causa delle sanzioni americane, le obbligazioni bond della Russia hanno vissuto la peggior settimana da oltre un anno, con gli investitori che hanno deciso di chiudere le loro posizioni lunghe ed incassare quanto guadagnato fino a quel momento. Inevitabile una forte perdita sul mercato, che tuttavia è stata prontamente recuperata dopo che il segretario al Tesoro Steven Mnuchin ha fatto sapere di essere contrariato dalle sanzioni sul debito sovrano russo.

Nonostante questo, gli esperti prevedono che l'andamento delle obbligazioni russe sarà ancora molto volatile. A renderlo noto è sia Morgan Stanley che Commerzbank AG, in considerazione del fatto che il conflitto in Siria potrebbe rendere ancora peggiore la situazione tra Stati Uniti e Russia.

E' normale che gli investitori stiano guardando la situazione molto da vicino, per cercare di capire in che maniera da Mosca vorranno reagire alle sanzioni e, di conseguenza, come investire.

Obbligazioni Russia 2018

L'importo del debito che la Russia dovrebbe chiedere ai risparmiatori ed investitori entro il 2018 dovrebbe essere non superiore a quello già domandato lo scorso anno, cioè 1,1 trilioni di rubli (circa 17,8 miliardi di dollari).

Conviene comprare obbligazioni russe oggi?

Per chi volesse investire in questo particolare momento storico nelle obbligazioni russe, il consiglio migliore è quello di rimanere ancora fuori dal mercato. Purtroppo, la situazione geopolitica tra i due paesi è instabile e tutto è possibile.

Da tenere presente, secondo gli esperti russi, che le conclusioni del Tesoro statunitense sul debito russo segnalano una bassa probabilità di introduzione delle sanzioni.

Dal momento in cui la situazione dovesse stabilizzarsi, allora si potrebbe pensare di "fare compere" in Russia, anche e soprattutto se l'economia del paese dovesse continuare a crescere e se il rublo dovesse recuperare ancora nei confronti delle altre valute importanti.

Scritto da Gino Topini. Appassionato di investimenti, trading e criptovalute, sono stato relatore presso il China Forex Expo 2017 e protagonista di un podcast sul sito canadese Desire To Trade.

Per approfondire: