Previsioni Materie Prime 2019: Andamento delle Quotazioni

125

Le previsioni delle quotazioni materie prime 2019 sono importanti perché aiutano gli investitori ad avere un'idea di come potrebbe evolvere il mercato.

Per chi volesse investire nelle commodities è fondamentale essere sempre a conoscenza delle previsioni delle materie prime, che rappresentano una buona guida per le quotazioni future.

Ovviamente, le previsioni non garantiscono i rendimenti futuri, per cui bisogna comunque investire con saggezza, tenendo a mente che si possono perdere i soldi investiti.

Previsioni Materie Prime 2019 in Breve

  • Gli analisti di Citi mantengono le previsioni 2019 per il petrolio rispettivamente a 57 dollari al barile per il Brent e a 49 dollari al barile per il WTI.
  • I rischi di ribasso del prezzo del petrolio includono una domanda più lenta e un apprezzamento del dollaro USA, mentre i rischi di rialzo includono un’offerta minore.
  • Gli analisti continuano a privilegiare l’oro come rifugio sicuro contro la volatilità dei mercati, osa che potrebbe far andare la quotazione del metallo giallo in media a circa 1.270 dollari per oncia.
  • Il prezzo del minerale di ferro, invece, potrebbe raggiungere una media di 63 dollari alla tonnellata nel 2019, dato che il ribasso a breve termine rispetto ai prezzi all’ingrosso appare limitato, anche se qualsiasi miglioramento dipende fortemente dai segnali della politica cinese.

Previsioni Materie Prime 2019 in Dettaglio

Il dettaglio delle previsioni delle materie prime ci permette di capire in maniera migliore in che maniera i prezzi delle commodities potrebbero muoversi nei prossimi mesi.

Il rallentamento economico più recente e la sensibilità dei prezzi ai mercati mette in evidenza come tante materie prime sono molto sensibili alle notizie che arrivano dalle economie più grandi, in maniera particolare quella cinese (soprattutto il rame, molto influenzato dalla Cina).

Petrolio

Per quello che riguarda il petrolio, il sentiment del mercato è orso (in calo), con il Brent che è sceso da oltre 85$ al barile fino a 60$.

Arabia Saudita, Russia e Stati Uniti hanno aumentato la produzione di greggio, anche se la domanda potrebbe non aumentare così velocemente a causa di un incremento delle quotazioni del dollaro americano e delle più scarse condizioni economiche mondiali.

Secondo i giudizi degli esperti, la quotazione del greggio dovrebbe essere ancora volatile per tutto il 2019, in maniera particolare a causa dei rischi che riguardano Iran, Libia, Nigeria, Venezuela e Iraq.

Le previsioni degli esperti di Citi mettono in evidenza come potrebbe esserci una produzione di 1,31 milioni di barili al giorno in termini di scenario di base.

Dei migliori accordi economici tra USA e Cina potrebbero far crescere la produzione fino a 1,56 milioni di barili al giorno.

Oro

La relazione diretta tra oro e dollaro americano rimane robusta.

Una distensione delle tensioni tra USA e Cina potrebbe aiutare la quotazione del metallo giallo.

Gli esperti continuano a vedere l’oro ancora come un metallo sicuro contro la volatilità.

Le previsioni medie sono di 1.270$ all’oncia nel 2019.

Argento

Secondo gli esperti, le previsioni per l’argento sono positive nei prossimi mesi. Leggi il dettaglio delle previsioni argento 2019 2020.

Rame

Il rame continua ad essere esposto fortemente alla situazione economica mondiale, in maniera particolare alle frizioni tra USA e Cina.

Se dovesse esserci una distensione tra le due potenze economiche, è probabile che vedremo un incremento delle quotazioni.

Ferro

Il ferro è sceso da 70$ la tonnellata, a 63$ circa.

La quotazione è legata, anche in questo caso, alla situazione economica tra USA e Cina.

Le previsioni degli esperti parlano di una quotazione media di 63$ alla tonnellata nel 2019.

Conviene investire in materie prime nel 2019?

Le commodities continuano a rappresentare un mercato interessante per le materie prime e sono tanti gli investitori che potrebbero arricchire il proprio portafoglio di investimenti.

Per essere certi di non lasciarsi sfuggire alcun movimento di mercato è possibile aprire un conto di trading con una piattaforma sicura ed affidabile come eToro (click per il sito ufficiale) che permette di operare con i CFD (Contratti per Differenza), che consentono di guadagnare sia se il prezzo delle materie prime sale, sia se scende.

Anche Plus500 (click per sito ufficiale) è una buona soluzione per le materie prime grazie ad una piattaforma semplice da usare e a delle condizioni economiche particolarmente vantaggiose, tra le migliori sul mercato.

I 3 passi dell'investitore profittevole ($$$)