Edizione del 21 July 2018 - Home - Redazione - Note Legali - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy - Contatti - Pubblicità
Forex Trading Italia

Sterlina inglese (GBP): quotazione tassi di cambio, scheda analitica e approfondimenti

Quotazione Sterlina inglese in tempo reale. Indicazione schematica delle quotazioni ad oggi, Saturday 21 July 2018, e scheda di approfondimento.

Scheda analitica | Tassi di cambio | Articolo di approfondimento | Tasso di interesse | Previsioni Sterlina inglese 2018 | Ultime news

Scheda analitica

  • Nome: Sterlina inglese
  • ISO 4217: GBP
  • Simbolo: £
  • Banca Centrale: Banca d'Inghilterra
  • Tasso di interesse: 0.500%
£ 1
£ 5
£ 10
£ 50
£ 100
Dollaro australiano
Dollaro canadese
Sterlina inglese
£ 1,00
£ 5,00
£ 10,00
£ 50,00
£ 100,00
Dollaro neozelandese
Dollaro americano statunitense

Il tasso viene aggiornato in maniera regolare.

Sterlina britannica, GBP

La sterlina britannica è la valuta del Regno Unito (Inghilterra, Scozia e Galles) ed è una delle valute più scambiate in assoluto nel mercato del Forex.

Outlook

Negli ultimi rating dal dicembre 1970, Moody's ha dato al Regno Unito un rating AAA con outlook negativo. Fitch ha dato un rating AAA con outlook negativo. S & P ha dato invece un rating AAA con outlook stabile.

Tasso di interesse della Banca Centrale

Attualmente il tasso di interesse della banca centrale (Bank of England) è dello 0,50 %.

PIL

Nel 2010 il PIL totale è stato di 2.261.713.093.830 di dollari USA, mentre il PIL pro capite era di 36.343. E' cresciuto del 2,09 % rispetto all'anno precedente.

Disoccupazione

L'ultimo tasso di disoccupazione per il 2012 è stato del 8,30 %.

Consumer Price Index

L'ultimo indice dei prezzi al consumo è stato di 114.48.

Struttura politica

L'attuale capo del governo è il primo ministro Theresa May, mentre il capo dello Stato è la Regina Elisabetta II (svolge solo un ruolo cerimoniale).

Dettagli sulla valuta

La sterlina, il cui simbolo internazionale è GBP, è la valuta ufficiale utilizzata nel Regno Unito. Il segno per la sterlina è "£" ed esso deriva dalla parola libra, che in latino significa "pound". La sterlina è una delle valute più ampiamente negoziate al mondo, insieme con il dollaro statunitense, lo yen giapponese e l'euro. E' inoltre la più alta in valore tra le principali unità monetarie. La sterlina è suddivisa in 100 pence, che al singolare si dice "penny". Il simbolo per il penny è "p".

Prima del 1971, ogni sterlina era divisa in 240 pence. Dopo i Decimal Day il valore di un penny è stato diverso dal suo valore pre-decimalizzazione. Per i primi anni dopo il 1971, il nuovo tipo di penny era comunemente indicato come "new penny" e le monete con tagli ½ p, 1p, 2p, 5p, 10p e 50p portavano il nome "New Pence". Così è stato fino al 1982, quando la dicitura è stata cambiata in " One Penny ", " Two Pence " e così via.

Terminologia

Per evitare confusione tra l'unità di valuta e l'unità di peso (in inglese si dicono entrambe "pound", alla sterlina ci si riferisce più formalmente chiamandola "pound sterling" o semplicemente "sterlina". Meno formalmente, in termine gergale, si chiama "quid", utilizzato anche in fase colloquiale.

Struttura politica

Il Regno Unito di Gran Bretagna è una monarchia costituzionale, con il potere esecutivo esercitato dal governo, guidato dal Primo Ministro. Il Regno Unito è tra i pochi paesi al mondo che non ha una costituzione codificata. Il Primo Ministro è il capo del governo e nomina gli altri ministri da parte del Parlamento per formare il Governo. La sovranità è investita pienamente nel monarca, che è il Capo dello Stato.

Il sistema del governo britannico è stato emulato a livello globale, con nazioni che seguono lo stile di parlamentarismo britannico. Nel Regno Unito, il monarca ha in teoria ampi poteri, ma in realtà il suo ruolo è per lo più cerimoniale. Il monarca è parte integrante del Parlamento e dà teoricamente al Parlamento il potere di incontrarsi e creare una legislazione. Una legge del Parlamento diventa ufficiale solo quando è stata firmata dalla Regina (questa procedura è nota come assenso reale, "Royal Assent"). Da notare che mai nessun monarca ha rifiutato di acconsentire a un disegno di legge che è stato approvato dal Parlamento sin dalla Regina Anna nel 1708.

La politica estera e la giustizia penale sono attuate in nome di Sua Maestà, ma il monarca non ha alcun controllo su entrambi. La regina conferisce anche i titoli e gli onori, nella maggior parte dei casi su consiglio del Primo Ministro. Sua Maestà ha accesso a tutti i documenti del Governo e viene informato ogni settimana dal Primo Ministro di quello che accade.

Il Parlamento è il legislatore nazionale del Regno Unito, l'autorità legislativa ultima del Regno Unito, secondo la dottrina della sovranità parlamentare. E' bicamerale, composto dalla Camera dei Comuni e della Camera dei Lord, i cui membri non eletti sono per lo più nominati. La House of Commons è più potente della House of Lords e può approvare una legge che i Lords abbiano rifiutato. La Camera dei Comuni ha 646 membri eletti direttamente dai collegi uninominali (dunque dalla popolazione). La House of Lords ha 724 membri con posti che sono ereditari, concessi a vita o dati ai vescovi della Chiesa d'Inghilterra.

Il Primo Ministro è il leader del partito avente la maggioranza dei seggi alla Camera dei Comuni. E' inoltre formalmente nominato dal monarca. Il Palazzo di Westminster, sulle rive del Tamigi a Westminster, Londra, è la sede della Camera dei Comuni e della Camera dei Lord.

Figure di spicco

La regina Elisabetta II è, dal 6 Febbraio 1952, il Capo dello Stato. L'erede è il principe Carlo (figlio della regina, nato il 14 Novembre 1948).

Primo ministro è Theresa May, dal 11 luglio 2016, in sostituzione del dimissionario David Cameron, che era invece Primo Ministro dal maggio 2010, che ha lasciato la carica dopo il voto per il "SI" nel referendum in favore del Brexit.

Il 18 aprile 2017 sono state indette le elezioni generali nel Regno Unito l'8 giugno 2017.

Fattori economici chiave

Panoramica economica


Il Regno Unito, in sostanza un sistema capitalista, è la terza più grande economia in Europa, dopo Germania e Francia. Negli ultimi 20 anni il governo ha stanziato ingenti somme di denaro per i programmi di privatizzazione, che hanno portato ad una diminuzione dei settori di proprietà pubblica in tutto il paese. L'agricoltura è sempre stata molto importante nell'economia del Regno Unito e le riforme in questo secolo hanno portato a creare un sistema altamente efficiente, dove circa il 60 % del fabbisogno alimentare è prodotto con meno del 2 % della forza lavoro. Il Regno Unito possiede grande carbone, gas naturale e riserve di petrolio che, insieme, rappresentano il 10% del PIL. La più grande percentuale del PIL è costituito dal settore dei servizi, tra cui banche, assicurazioni e servizi legati alle imprese.

Anche se il Regno Unito è il più grande produttore di armamenti, prodotti petroliferi, personal computer, televisori e telefoni cellulari, l'industria continua comunque a diminuire. Il turismo ha svolto un ruolo importante nell'economia del Regno Unito e continua a svolgerlo ogni giorno, con il paese che ha più di 24 milioni di visitatori ogni anno, in maniera particolare il turismo a Londra. Questi numeri lo classificano come il sesto luogo più scelto per turismo. Il Regno Unito è tra gli ultimi dei principali paesi dell'Europa occidentale che non ha ancora scelto l'uso dell'euro.

Il settore dei servizi è sempre stato molto importante per l'economia del Regno Unito e i recenti rallentamenti dovuti alla crisi economica hanno seriamente influenzato la crescita economica del paese stesso.

PIL e CPI


Il PIL reale è cresciuto del 1,3% nel 2010, rispetto ad un calo del 5 % nel 2009. Questa crescita ha quasi recuperato i livelli del 2007 prima del declino nel 2008. L'indice dei prezzi al consumo di dicembre 2011 è stato del 4,2, contro il 4,8 del mese precedente. Questo numero è di grande importanza perché indica se un paese è in recessione o meno. Studiare le variazioni di questi numeri può aiutare a capire come l'apprezzamento o il deprezzamento ha colpito l'economia del paese e, di conseguenza, gli effetti sugli investimenti forex.

Per conoscere meglio questi indicatori e poter sapere come valutarli al fine di capire se la sterlina potrebbe salire o scendere, ti rimandiamo al nostro approfondimento sugli indicatori macroeconomici per la sterlina britannica.

Settori chiave


Macchine utensili, apparecchi elettrici, apparecchiature per l'automazione, materiale ferroviario, navale, aereo, veicoli a motore, elettronica e apparecchiature di comunicazione, metalli, prodotti chimici, carbone, petrolio, carta e prodotti di carta, alimentare, tessile, abbigliamento.

Prodotti agricoli


Cereali, semi oleosi, patate, ortaggi, bovini, ovini, pollame e pesce.

Commodities importate


Carburanti e alimentari

Commodities esportate


Manufatti, combustibili, prodotti chimici, prodotti alimentari, bevande e tabacco.

Tasso di interesse

0,500%
Banca centrale: Banca d'Inghilterra
Prossime minute: 02 August 2018 - Calendario Banche Centrali
Sede: Londra
Governatore: Mark Carney
Sito web ufficiale: www.bankofengland.co.uk

Migliori piattaforme di trading

Qui sotto elenchiamo i principali broker autorizzati ad operare in Italia grazie ad una regolare licenza Consob/CySEC/FCA, per fare trading online.

#
Broker
Info
Apri un conto
1
Logo Plus 500
Licenza: FCA
Broker CFD
Recensione Plus 500
Affidabile, Veloce, Sicuro
Piattaforme: Webtrader, Windows Trader
Deposito min: 100 EUR
Il tuo capitale è a rischio
2
Logo 24 Option
Licenza: CySEC
Broker CFD
Recensione 24 Option

Piattaforme: Webtrader, Mobile Trader
Deposito min: 250 EUR
Il tuo capitale è a rischio
3
Logo Etoro
Licenza: MiFID
Broker CFD
Recensione Etoro
Social Trading, Fino a $ 5.000 di bonus, Garantito
Piattaforme: Webtrader, MT4
Deposito min: 50 EUR
Il tuo capitale è a rischio