Le Valute Asiatiche

Le Valute Asiatiche

Elenco Valute Asiatiche

Valuta
(ISO - Simbolo)
Nazione
1 USD
1 EUR
1 GBP
1 CHF
1 JPY
Afghani afgano
(AFN - )
Afghanistan
76,85
89,72
98,03
82,93
0,73
Thailandia
31,56
36,84
40,26
34,05
0,30
Dollaro di Hong Kong
(HKD - )
Hong Kong
7,75
9,05
9,89
8,36
0,07
Singapore
1,37
1,60
1,75
1,48
0,01
Dong vietnamita
(VND - )
Vietnam
23.124,73
26.995,00
29.496,47
24.952,04
219,32
Dram armeno
(AMD - )
Armenia
481,62
562,22
614,32
519,67
4,57
Laos
9.121,54
10.648,17
11.634,87
9.842,32
86,51
Kyat birmano
(MMK - )
Birmania
1.308,62
1.527,64
1.669,20
1.412,03
12,41
Lari georgiano
(GEL - )
Georgia
3,22
3,76
4,11
3,47
0,03
Manat turkmeno
(TMT - )
Turkmenistan
3,51
4,10
4,48
3,79
0,03
Ngultrum del Bhutan
(BTN - )
Bhutan
73,72
86,05
94,03
79,54
0,70
Nuovo dollaro taiwanese
(TWD - )
Taiwan
29,28
34,18
37,35
31,59
0,28
Nuovo manat azero
(AZN - )
Azerbaijan
1,70
1,99
2,17
1,84
0,02
Pataca di Macao
(MOP - )
Macao
7,98
9,32
10,18
8,61
0,08
Filippine
48,44
56,55
61,79
52,27
0,46
Cina
6,83
7,97
8,71
7,37
0,06
Riel cambogiano
(KHR - )
Cambogia
4.086,25
4.770,15
5.212,17
4.409,15
38,75
Ringgit malese
(MYR - )
Malesia
4,17
4,87
5,32
4,50
0,04
Rufiyaa delle Maldive
(MVR - )
Maldive
15,40
17,98
19,64
16,62
0,15
India
73,93
86,30
94,30
79,77
0,70
Rupia nepalese
(NPR - )
Nepal
117,94
137,68
150,44
127,26
1,12
Rupia pakistana
(PKR - )
Pakistan
165,90
193,67
211,61
179,01
1,57
Rupia singalese
(LKR - )
Sri Lanka
185,20
216,19
236,23
199,83
1,76
Som kirghizo
(KGS - )
Kyrgyzstan
79,25
92,51
101,09
85,51
0,75
Som uzbeco
(UZS - )
Uzbekistan
10.279,96
12.000,47
13.112,48
11.092,28
97,50
Somoni tagico
(TJS - )
Tajikistan
10,32
12,04
13,16
11,13
0,10
Taka bengalese
(BDT - )
Bangladesh
84,78
98,97
108,14
91,48
0,80
Tenge kazako
(KZT - )
Kazakhstan
426,65
498,06
544,21
460,37
4,05
Tugrik mongolo
(MNT - )
Mongolia
2.871,22
3.351,77
3.662,35
3.098,11
27,23
Won nordcoreano
(KPW - )
Corea del Nord
900,00
1.050,63
1.147,98
971,12
8,54
Won sudcoreano
(KRW - )
Sud Corea
1.169,65
1.365,41
1.491,93
1.262,08
11,09
Giappone
105,44
123,09
134,49
113,77
1,00

Principali valute in Asia

L’Asia è il continente più grande al mondo e, dal punto di vista economico, è visto come uno di quelli a maggior crescita per i prossimi anni.

Quando si parla di Asia, vengono in mente, in primis, centri economici di importanza mondiale come il Giappone, la Cina e l’India, in realtà in Asia ci sono anche tante altre piazze economiche che sono degne di nota e che, benché oggi possano avere ancora un’importanza marginale nel commercio mondiale, la situazione futura potrebbe cambiare.

Vediamo in questo articolo le principali valute asiatiche, le monete più importanti quando si tratta di questo continente.

Yen giapponese

Yen Giapponese
Yen Giapponese

Al primo non potevamo non inserire lo yen giapponese, una delle major oltre che una delle valute rifugio, insieme al franco svizzero.

Nato nel 1872 per volere del governo Meiji, che era assolutamente deciso ad adottare un sistema monetario che fosse più simile a quello europeo, lo yen andò a sostituire il vecchio sistema monetario in vigore nel corso del periodo Edo. Fu proprio sotto la dinastia dei Meiji che venne introdotto il sistema di suddivisione decimale, e sempre nel corso degli stessi anni le monete vennero finalmente realizzate di metallo e di forma rotonda.

Dal 25 aprile 1949 e fino al 1971, anno in cui gli accordi di Bretton Woods videro la fine, lo yen venne ancorato al dollaro ad un cambio di 360 yen per 1 dollaro USA. Dal 1971 in poi, la valuta nipponica è stata lasciata libera di fluttuare.

Renminbi cinese (o yuan)

Renminbi Cinese: Yuan
Renminbi Cinese: Yuan

Il renminbi (il cui nome significa “valuta del popolo”) è la moneta legale in Cina, nella Repubblica Popolare Cinese. Nota anche come Yuan, viene emesso dalla Banca Popolare Cinese.

La dicitura “Banca Popolare Cinese” è scritta, oltre che in cinese, anche in tibetano, in mongolo e nelle altre due lingue minori dello uiguro e dello zhuang.

Dalla fine della seconda guerra mondiale e fino ad oggi, la Banca cinese ha emesso un totale di 5 diverse serie di renminbi, di cui l’ultima, la quinta serie, ha una striscia metallica e un inchiostro in fluorescenza, oltre che dei numeri che cambiano colore e seconda dell’angolo da cui li si guarda, il tutto al fine di rendere arduo poter contraffare queste banconote.

Il renminbi è una delle valute che sta assumendo maggior importanza e addirittura nell’obiettivo del governo cinese c’è quella di farla diventare la valuta di riserva mondiale al posto del dollaro. Per chi desidera investire, consigliamo di guardare il tasso di cambio dollaro USA / renminbi e di leggere il nostro approfondimento su come fare forex con il renminbi / yuan.

Rupia indiana

Rupia indiana
Rupia indiana

Nel mondo del Forex non è molto usata, ma la rupia indiana potrebbe diventare sempre più famosa nel prossimo futuro. Si tratta, non a caso, della valuta di una delle nazioni a maggior crescita in assoluto. Divisa in 100 paise (paisa, al singolare), viene emessa dalla Reserve Bank of India ed è usata, oltre che in India, anche in Bhutan e in Nepal (nazioni dove si usano anche le rispettive monete, ovvero il Ngultrum del Bhutan e la Rupia Nepalese, che sono tuttavia agganciate al valore della moneta dell’India).

Il nome, rupia, deriva dal sanscrito “raupya”, che significa argento, dato che le monete indiane erano coniate usando questo metallo. Successivamente, la valuta che si usa in India è entrata nel Gold Standard per mezzo della sterlina inglese.

Nel corso dei secoli, la rupia dell’India ha sostituito quella danese (1845), quella dell’India francese (1954) e lo scudo dell’India portoghese (1961). Dopo l’indipendenza del paese, ottenuta nel 1947, la rupia indiana è andata a sostituire tutte le valute degli stati autonomi che c’erano in precedenza (come la rupia di Travancore o quella dell’Hyderabad).

Curiosità: oggi la rupia è accettata in alcuni negozi indiani che si trovano nel Regno Unito, in particolare a Londra.

Baht Thailandese

Baht Thailandese
Baht Thailandese

 

Si tratta della moneta della Thailandia, uno degli stati che potrebbe crescere maggiormente nel corso del prossimo futuro, ma che ha una situazione interna alquanto instabile, che rende difficile potervi investire.

Nonostante questo, si tratta di una moneta su cui tenere un’occhio: basti pensare che, secondo SWIFT (la Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication), nel mese di ottobre 2014, il Baht thailandese è entrato nella top ten delle monete più usate al mondo per i pagamenti.

Investire in Thailandia: dettagli, pro e contro

Come la sterlina, anche il baht thai ha origine da un’unità di massa; originariamente il valore della moneta era legato all’argento e si pensa che nel periodo Sukhothai (dal XIII al XV secolo) venivano usate delle monete note come phot duang, che altro non erano che dei pezzi di argento fusi in maniera tale che si potessero avere facilmente delle frazioni e dei multipli, uno dei quali era il baht. Questo sistema venne usato fino al 1897, anno in cui si introdusse il sistema decimale.

Ad oggi, 1 euro vale circa 40 baht. Le monete più antiche avevano riportati solo numeri scritti in thailandese, mentre quelle più nuove hanno anche i “nostri” numeri arabi.

Won coreano, Nord Corea e Sud Corea

Moneta Corea del Sud: Won
Moneta Corea del Sud: Won

Il won è la valuta della Corea, distinto tra won della Corea del Sud e won della Corea del Nord. La moneta della Corea si divide in 100 jeon, che non è più usato per le transazioni quotidiane e si applica solo al cambio valute.

Il won sudcoreano viene emesso dalla Bank of Korea, che ha sede a Seoul, la capitale, mentre il won nordcoreano è emesso dalla Banca Centrale della DPRK (Democratic People’s Republic of Korea) che ha sede a Pyongyang.

Il won fu la valuta della penisola coreana dal 1902 al 1910, anno in cui venne introdotto lo yen coreano, che rimase in vigore fino al 1945. Quell’anno esisteva, nella penisola coreana, una sola moneta, lo yen appunto, usata indifferentemente dal nord a sud del paese. Nell’anno della fine della seconda guerra mondiale, la Corea venne divisa in due, Corea del Nord e Corea del Sud, e ogni paese acquisì un proprio won, che sostituì lo yen coreano con un tasso di cambio alla pari.

Moneta della Corea del Nord: Won
Moneta della Corea del Nord: Won

Due curiosità:

  • il won della Nord Corea è usato solo ed esclusivamente dai cittadini, i visitatori hanno dei buoni speciali, di colore rosso per chi proviene dalla Cina, da Cuba, dal Laos o dal Vietnam, blu per chi viene da un paese capitalista;
  • il won della Corea del Sud ha perso tantissimo nel corso degli ultimi anni (tasso di cambio) ed è al vaglio la possibilità di stampare una moneta da 100.000 won (attualmente il taglio massimo è 50.000 won).

Altre valute principali dell’Asia

Tra le altre valute più importanti che si usano in Asia troviamo:

  • Dinaro del Bahrein, ma anche quello iracheno e del Kuwait
  • Dollaro del Brunei
  • Dollaro di Hong Kong
  • Dollaro taiwanese
  • Đồng vietnamita
  • Lira cipriota
  • Lira turca
  • Peso filippino (di Manila)
  • Rublo russo