Edizione del 18 June 2019 - Home - Redazione - Note Legali - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy - Contatti - Pubblicità
Forex Trading Italia
|

Wirex Recensioni: Prelievo, Commissioni, Costi

Guida completa a Wirex Card, la carta prepagata che si può usare anche in Bitcoin e Litecoin. Conviene? Come aprirla? Quanto costa?

Nonostante Wirex (sito ufficiale) sia una carta prepagata (abbinata ad app) tra le più recenti del settore, si sta rapidamente ritagliando un posto di rilievo in questo settore così competitivo. Il servizio offerto da questa innovativa azienda, vede il suo principale punto di forza sulla duttilità. Se da una parte la carta si presenta come una comune prepagata, capace di trattare le comuni valute tradizionali, dall’altra si tratta anche di un vero e proprio wallet per le criptovalute, capace di gestire sotto ogni punto di vista Bitcoin e Litecoin.

Limitare il successo di Wirex alla sua trasversalità però è decisamente riduttivo. I servizi offerti da essa infatti, vanno ben oltre e stanno contribuendo in maniera piuttosto evidente alla sua diffusione su scala planetaria.

Perché scegliere Wirex Card

A dispetto delle potenzialità già descritte, Wirex Card si propone anche come un’ottima prepagata “classica”. Con essa infatti, sarà possibile effettuare prelievi presso qualunque ATM (in Italia così come all’estero). Non solo tale operazione è possibile, ma anche particolarmente sicura visto il supporto dell’applicazione che, pressoché durante qualunque tipo di operazione con la carta, sarà una fedele compagna. Un alto livello di sicurezza è inoltre garantito anche dalle certificazioni PCI e DSS (rispettivamente Payment Card Industry e Data Security Standard.

Altra caratteristica da non sottovalutare per chi lavora con criptovalute o prodotti fintech, è la rapidità delle transazioni, con prelievi e depositi che vengono effettuati in tempo record e consentono dunque di agire con una tempistica perfetta sul mercato.

Per chi invece si avvicina al mondo delle criptovalute o ha già una certa dimestichezza, esiste la possibilità di convertire da Bitcoin a valute tradizionali o viceversa. Essendo infatti anche un wallet, Wirex Card consente di gestire con assoluta disinvoltura le criptovalute.

Infine, un altro vantaggio legati alle criptovalute è costituito da un’offerta di cash back esclusiva di questa carta, denominata Cryptobank. Tramite essa è possibile, a prescindere da quale tipologia di valuta/criptovaluta sia utilizzata in un acquisto online o non, di ottenerne indietro lo 0,5% in Bitcoin.

Come richiedere Wirex Card

Per ottenere Wirex Card è necessario collegarsi all’apposito sito. Qui è possibile scegliere tra la versione “fisica” (è possibile scegliere tra una tipologia che traccia le transazioni e una che le rende anonime e una terza appositamente ideata per i corrieri) oppure optare per una semplice carta virtuale.

A questo punto viene proposto un classico form accompagnato con la documentazione del caso.

Oltre ai dati anagrafici, è necessario effettuare il caricamento di alcuni documenti personali perché siano effettuati gli accertamenti del caso prima di inviare la carta (o di attivare quella virtuale). Tra momento in cui si effettua l’upload dei documenti e l’arrivo di Wirex Card presso il proprio domicilio, potrebbero passare anche una decina di giorni.

Modalità di ricarica

Wirex Card può essere ricaricata utilizzando una qualsiasi altra carta di credito o di debito. In alternativa, sono accettati anche tanti altri sistemi di pagamento piuttosto comuni come PayPal e Payoneer.

Per chi invece vuole effettuare ricariche tramite banca, non vi sono problemi di sorta: tramite un comunissimo bonifico bancario, è possibile ricaricare la propria carta con il denaro voluto.

I costi di Wirex Card

Chi conosce bene l’ambito delle carte prepagate, sa bene come i costi siano un fattore determinante nella scelta o meno di un servizio. In tal senso, è bene segnalare come la prima carta virtuale sia totalmente gratuita, mentre in caso di acquisto di una seconda sarà necessario pagare 3 dollari.

Per quanto riguarda le carte in plastica, il costo dipende dalla tipologia e varia dai 17 dollari della carta anonima e non tracciabile sino ai 50 dollari per la carta ideata per i corrieri.

La prima Wirex Card virtuale è gratuita (la seconda costa 3 dollari), esattamente come lo è la consegna in un qualsiasi Paese dell’Unione Europea. La carta plastica ha un costo variabile in relazione alla sua tipologia: la Wirex non tracciabile costa 17 dollari, quella tracciabile 27 dollari e la Wirex Card per i corrieri DLH costa 50 dollari. Il costo mensile del servizio è pari a 1 euro.

Gli acquisti (online od offline) in euro, dollari o sterline non hanno costi aggiuntivi, mentre il prelievo da ATM, sul territorio italiano, costa 2,75 euro. La conversione di denaro da una valuta all’altra è completamente gratuito, così come è gratis il deposito e la conversione di Bitcoin.

Furto e smarrimento: cosa succede?

Altro fattore determinante quando si tratta di analizzare una carta prepagata è come intervenire in caso di furto o smarrimento. In tali malaugurati casi, si può intervenire direttamente tramite Wirex App da mobile o sul proprio profilo presente sul sito web del servizio. In casi particolari, si può anche inviare una mail al servizio di assistenza, riportando tutti i dati possibili per il proprio riconoscimento.

Carta bloccata


Una volta che Wirex Card viene bloccata, questa non può più effettuare nessun tipo di transizione. Per la consegna di una nuova carta dunque, è necessario contattare nuovamente l’assistenza e seguire le istruzioni impartite.

Quando si riceve una volta ricevuta la nuova card risulta necessario effettuare il trasferimento del denaro dall’account vecchio a quello ricreato. In questo senso basta seguire le istruzioni impartite dall’assistenza.

Conclusioni

Wirex Card è dunque un’opzione valida nell’ambito delle carte prepagate? A questa domanda non esiste una risposta del tutto esaustiva. Tutto dipende dalla tipologia di utente in questione. Chi vuole avere a portata di mano il proprio wallet e le proprie criptovalute, potendo allo stesso tempo trattare la propria carta come una comune prepagata, può individuare in Wirex Card (sito ufficiale) una delle migliori soluzioni del settore.

D’altro canto, per chi non ha interesse ad effettuare compravendite di Bitcoin, Litecoin o altre valute virtuali, esistono numerose altre opzioni che vanno perlomeno prese in considerazione.

$$$ Fai trading come un pro $$$
Scritto da Gino Topini. Appassionato di investimenti, trading e criptovalute, sono stato relatore presso il China Forex Expo 2017 e protagonista di un podcast sul sito canadese Desire To Trade.

Per approfondire: