Forex Trading Italia
26 novembre 2016

Investire in Marocco conviene? Dagli Immobili alle azioni, la guida 2017

Conviene investire in Marocco? Che opportunità ci sono in questo paese del nord ovest dell'Africa? Dagli immobili alle azioni, focus 2017 sugli investimenti in Marocco.

Il Marocco è una delle destinazioni turistiche più famose in Africa e tanti europei la scelgono come meta delle proprie vacanze, anche grazie alla vicinanza con il vecchio Continente. Numerosi sono gli italiani che vanno in Marocco e sono davvero tantissime le linee di crociera che fanno scalo in uno dei porti marocchini, in maniera particolare Casablanca.

Il Marocco non è solo i profumi ed i colori di città come Marrakech o Essaouira, oppure la sconfinata avventura del deserto del Sahara. Questo paese è un'eccellente scelta anche per chi desidera investire denaro, dunque andiamo a vedere tutte le opportunità che si hanno per investire in Marocco.

Cosa e come investire in Marocco

Le opportunità di entrare nel sistema economico del Marocco sono davvero numerose e ci sono sia soluzioni più rischiose che più sicure. Ecco alcune idee per investire in Marocco.

Tra le più interessanti e sicuri, a patto di fare un buona selezione, troviamo gli investimenti in immobili: in questo caso è importante scegliere la città dove si può più facilmente affittare e/o rivendere in futuro l'immobile acquistato.

Un'alternativa è l'investimento nel mercato azionario: in questo caso bisogna scegliere su quale azienda investire e quanto denaro impiegare cercando di mitigare al massimo i rischi.

Per chi ama stare in mezzo alle persone e pensa di essere ben portato per l'accoglienza, investire nel turismo in Marocco può essere una garanzia di successo.

Considerando la forte crescita economica, il paese sta richiedendo sempre più energia elettrica, ma con giudizio. L'obiettivo del governo è quello di soddisfare, entro il 2020, almeno il 42% della sua necessità di corrente tramite le fonti pulite, ecco che sono numerose le opportunità di investire nel fotovoltaico e in altre energie rinnovabili, in Marocco.

Anche sei il paese è in forte crescita, il primario rimane un'industria molto importante per l'economia marocchina, tanto che il 19% del PIL viene proprio dall'agricoltura ed investire in quest'area potrebbe essere una opportunità da non perdere.

Investire in Marocco negli immobili

La chiave per investire in immobili in qualunque paese del mondo è scegliere bene la location dove fare acquisti: dovrebbe essere una città famosa, magari turistica o universitaria, dove è possibile guadagnare affittando ai turisti, agli studenti, o semplicemente aspettando una rivalutazione sul prezzo della casa.

Tra le città più importanti troviamo:

  • Agadir, una delle città dove il mercato immobiliare è in forte crescita e che attira molti cittadini europei, in maniera particolare pensionati, grazie al clima mite tutto l'anno. Si possono trovare buoni immobili a partire da 1.300 euro al mq (ad esempio, una villa di lusso costa circa 400.000 euro);
  • Essaouira, una città turistica con un patrimonio UNESCO davvero ricco. Molte opportunità di investimento per chi vuole comprare una casa da ristrutturare;
  • Fès, città che ha un buon margine di sviluppo nel mercato dell'immobiliare. Qui ci possono comprare dei Riads (le tradizioni case marocchine) a circa 60.000 euro;
  • Tangeri, la città marocchina più vicina all'Europa, si possono trovare delle bellissime ville d'epoca imperiale con prezzi che partono da 500.000 euro;
  • Marrakech, una città in cui i prezzo sono molto saliti da qualche anno a questa parte, ma ci sono bei Riads da ristrutturare a partire da 700 euro al mq;
  • Tunisi, la capitale del paese, dove comprare casa non è certamente la cosa più conveniente di tutte, ma considerando l'importanza della città, potrebbe essere un affare.

Investire nell'edilizia in Marocco può essere una buona scelta, ma è fondamentale decidere bene dove investire. Inoltre, essendo un paese non europeo riteniamo fondamentale studiare e comprendere per bene le norme che regolano la compravendita immobiliare. Un buon sito da visitare è RightMove, in inglese.

Investire in azioni in Marocco

Il mercato azionario del Marocco è uno dei più importanti dell'Africa. Ma su cosa investire? Quali sono le azioni più importanti del paese?

Dominato dalla Maroc Telecom, la compagnia di bandiera del paese (che ha circa il 20% del mercato), la classifica delle 4 aziende più grandi del paese include tre banche: la Attijariwafa Bank, la BMCE Bank e la BCP.

Le azioni di queste 4 aziende coprono circa il 50% del mercato azionario del paese in ordine di capitalizzazione.

Inoltre, solo 20 su 74 compagnie “listate” in borsa ha almeno l'1% della capitalizzazione del mercato.

Le azioni sono quotate nella valuta locale, la Dirham (MAD) e la capializzazione di mercato è di 51,5 miliardi di dollari americani.

Tasse da pagare: non ci sono tasse sui guadagni (capital gain), bisogna pagare il 10% dei tasse dei dividendi e una quota variabile dallo 0,35% allo 0,6% come commissione di brokeraggio, a seconda del volume di transazione.

I più importanti broker del Marocco


Non tutti i broker marocchini operano riferendosi anche al singolo investitore. Tra quelli che lo fanno, troviamo la Upline Securities, la BMCI Bourse e la BMCE Capital Bourse. Di questi, solo Upline ha il sito web in inglese, gli altri solo in francese, dunque per chi non conosce bene la lingua transalpina potrebbe esserci più di qualche problema.

E' fondamentale, infatti, capire bene cosa si sta sottoscrivendo, per cui se non siete sicuri è consigliato non “buttarsi”.

Investire nel turismo in Marocco

Il Marocco ha oltre 3.500 km di coste, oltre che montagna e deserto, un'offerta turistica diversificata ed unica. Si trova a sole 2,5 ore di volo dalle principali città europee e la strategia di espansione turistica “Vision 2020” vuole rafforzare il ruolo turistico del paese nel mondo, portandolo ad essere una delle prime 20 destinazioni turistiche al mondo.

Ecco che il paese cerca aziende che vogliono investire in Marocco con investimenti turistici di qualità volti a rinforzare il posizionamento del settore balneare, montanaro e naturalistico in generale.

Sono numerosi anche gli incentivi fiscali per le imprese che vogliono investire nel turismo in Marocco:

  • esonero dai diritti di importazione di beni e attrezzature;
  • esonero dall'iva sui beni e sulle attrezzature che vengono acquistare nel paese entro 24 mesi dall'inizio dell'attività;
  • l'esonero dall'IVA in dogana per 36 mesi
  • esonero totale dalla IS e della IR per la quota di fatturato che viene fatto in valuta estera entro i primi 5 anni dal momento in cui viene fatta la prima operazione alberghiera;

Per chi volesse investire nel settore turistico è possibile puntare ad acquisire un hotel, un bed and breakfast (B&B), un ristorante o, in generale, qualunque altra attività che sia connessa al turismo.

Investire nel fotovoltaico in Marocco

Il miglioramento della situazione economica del paese ha portato ad un incremento nella domanda di energia, che è aumentata del 40% circa nel 2015 e che dovrebbe triplicare nel corso del 2030.

Per questo motivo, il governo punta ad ottimizzare l'accesso all'energia e a razionalizzarne il consumo. Inoltre, si sta spingendo molto nel fotovoltaico e in altre energie rinnovabili.

L'obiettivo del paese è riuscire ad avere un tasso di capacità della produzione di energia elettrica rinnovabile del 42% entro il 2020.

Cresce il numero di aziende italiane che investono nel fotovoltaico in Marocco: il progetto Solar Breeder, coordinato da Kenergia, punta ad investire 22 milioni di euro.

Investire nell'agricoltura in Marocco

Il settore agricolo contribuisce al 19% del PIL nazionale, un settore che impiega oltre 4 milioni di persone. Al momento il piano di investimenti di riferimento è il “Maroc Vert”, che ha l'obiettivo di potenziare il settore agricolo del paese e portare il PIL derivante dal primario a circa 17 miliardi di euro.

Il Maroc Vert punta a:

  • sviluppare un'economia moderna, competitiva;
  • aiutare i piccoli investitori, anche con investimenti mirati, a migliorare la propria competitività.

Perché investire in Marocco

  • Vicinanza strategica all'Europa; posizionato nella parte nord ovest del continente africano, è un paese ben collegato con il “vecchio continente”, ma anche con gli Stati Uniti e con il resto del mondo. Per questo motivo è semplice da raggiungere per turisti ed investitori;
  • sistema politico stabile, che lo rende un paese sicuro e con una serie di progetti di crescita a medio lungo termine;
  • nuova classe media, venutasi a creare in seguito al miglioramento delle condizioni economiche del paese;
  • forti investimenti in infrastrutture e turismo, che rendono il paese molto interessante per chi volesse investire soldi.

Investire in Marocco conviene? Focus 2017

Per investire in Marocco c'è bisogno di una buona dose di coraggio perché si tratta di una realtà molto diversa dalla nostra, anche se alcuni lo chiamano “il paese più europeo dell'intera Africa”.

Se vuoi investire oggi in Marocco le opportunità ci sono e il 2017 potrebbe essere un buon anno: il paese è in crescita e i prezzi di ingresso nel mercato sono ancora bassi, per cui le opportunità di guadagno sono interessanti e i giudizi sono positivi.

Oltre a questo, bisogna considerare il fatto che ci sono numerosi incentivi per investire in Marocco che vanno in favore di aziende in vari settori, tra cui il turismo, e rendono ancora più conveniente l'investire nel paese africano.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Investire in Marocco conviene? Dagli Immobili alle azioni, la guida 2017"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: