Investire all’estero

Come e dove investire all'estero nel 2023: quali i migliori paesi? Dove farlo con pochi soldi e che attività scegliere?

A causa della mancanza di reali opportunità in Italia, sono tanti gli italiani che pensano di investire all’estero nel 2023.

Effettivamente, le opportunità non mancano.

Ma dove investire all’estero? Si possono comprare immobili o è meglio aprire un’attività? E per le tasse?

In questo articolo ti parliamo di tutto quello che devi sapere per fare i tuoi investimenti in un paese straniero.

Investire in Africa

Investire in Africa
Investire in Africa

Investire in Albania

Investire in Albania
Investire in Albania

Investire in Australia

Investire in Australia
Investire in Australia

Investire in Cina

Investire in Cina
Investire in Cina

Investire in Croazia

Investire in Croazia
Investire in Croazia

Investire a Cuba

Investire a Cuba
Investire a Cuba

Investire in Germania

Investire in Germania
Investire in Germania

Investire in Grecia

Investire in Grecia
Investire in Grecia

Investire in India

Investire in India
Investire in India

Investire in Inghilterra

Investire in Inghilterra e Regno Unito
Investire in Inghilterra e Regno Unito

Investire a Malta

Investire a Malta
Investire a Malta

Investire in Marocco

Investire in Marocco
Investire in Marocco

Investire in Polonia

Investire in Polonia
Investire in Polonia

Investire in Romania

Investire in Romania
Investire in Romania

Investire in Russia

Investire in Russia
Investire in Russia

Investire a Singapore

Investire a Singapore
Investire a Singapore

Investire in Spagna

Investire in Spagna
Investire in Spagna

Investire negli Stati Uniti

Investire negli Stati Uniti
Investire negli Stati Uniti

Investire in Svizzera

Investire in Svizzera
Investire in Svizzera

Investire in Thailandia

Investire Thailandia
Investire Thailandia

Guida per investire all’estero nel 2023

Hai intenzione di lasciare il nostro paese e spostarti in un paese straniero per investire? Beh, sicuramente si tratta di una scelta coraggiosa, che tuttavia ha il suo perché.

Una delle prime domande che ci si pone è “dove andare”, “dove investire”. Aprire un business di successo non è una scelta facile e sono tante le variabili da prendere in considerazione.

In che settore investire

Per prima cosa, il tipo di attività da svolgere. Consigliamo sempre di imbarcarsi in un’avventura della quale già si ha conoscenza, aprire un’attività in un settore conosciuto, noto.

Che sia comprare immobili, aprire un’agenzia web, comprare oro all’estero, aprire un conto deposito all’estero oppure entrare nel settore dell’agricoltura poco importa, è fondamentale fare qualcosa che si conosce già e in cui non ci si improvvisa.

Soprattutto con internet, infatti, la concorrenza è notevole e “world wide” (proveniente da tutto il mondo) e quindi bisogna essere professionali e professionisti.

Comprare casa all’estero

L’acquisto di un immobile è spesso il primo passo che si fa quando ci si sposta all’estero per investimento. Ancora oggi ci sono dei paesi in cui è possibile comprare casa spendendo poco, sia per finalità “abitative” (ovvero se ci si vuole proprio trasferire all’estero) che “per investimento” (cioè si compra la casa per affittarla).

Comprare casa all’estero è un passaggio molto delicato e sono tanti gli aspetti da tenere in considerazione, a partire dalla situazione geopolitica del paese fino ai rischi legati al tasso di cambio.

Questo è uno dei motivi per cui in tanti preferiscono comprare casa fuori dall’Italia usando il crowdfunding immobiliare: puoi farlo da casa, è semplice da usare e ti permette di investire con 50€.

Dove andare? Che paese scegliere?

E’ una delle scelte più importanti di tutte, che può fare la differenza tra successo o insuccesso di un’attività economica e di un’impresa. Paese grande o piccolo? Economia di frontiera, investire in un paese emergente o in un’economia sviluppata? Meglio investire a Londra o in una città più piccola? Com’è il costo della vita?

Non esiste una risposta definitiva che possa andar bene per tutti, per cui ognuno deve fare le sue considerazioni e le sue scelte.

Strategie per investire all’estero

Per poter investire all’estero bisogna avere delle strategie molto chiare e definite, altrimenti si rischia di perdere il proprio denaro in maniera “brutale”.

Per questo motivo bisogna sempre prestare attenzione:

  • al tasso di cambio, dato che dovrebbe essere un tasso di cambio che vada a nostro favore. Per questo motivo spesso si preferisce investire in paesi con la moneta più debole della nostra, cosa che si può vedere anche dal nostro strumento di cambio valute;
  • alla stabilità economica e politica del paese, perché è importante che sia un paese dove la situazione economica e politica del paese siano tranquille, senza grandi rischi. Bisognerebbe trovare un paese che possa proteggere gli investitori da frodi o da rischi geopolitici di ogni sorta.

Perché è conveniente l’investimento dall’estero?

Investire all’estero conviene perché permette di diversificare il portafoglio, una cosa importante per diminuire i rischi di perdere i soldi.

Quello che non vuoi è svegliarti domani e scoprire che hai perso tutti i soldi che hai investito per colpa di una scelta sbagliata, che sono cose che capitano, ma appunto la diversificazione aiuta a controllare i rischi: se perdi soldi da un investimento è importante averne altri che possano ancora aiutarti a guadagnare denaro.