Investire in energie rinnovabili

Le energie rinnovabili sono dei settori in maggiore crescita negli ultimi anni. Conviene investire oggi in energie rinnovabili? Ecco un'analisi su come investire nel miglior modo possibile.

Investire in energie rinnovabili

Investire in energie rinnovabili è una sfida per il prossimo futuro, e sono tante le informazioni che ci portano in questa direzione.

Oggi la green economy rappresenta un settore importante: in Europa oltre il 32% dell’energia elettrica deriva da fonti rinnovabili, mentre in Italia sale ad oltre il 33%.

Quali sono le migliori energie rinnovabili

Ci sono tante energie rinnovabili tra cui poter scegliere dove destinare il proprio investimento.

Possiamo iniziare dal fotovoltaico, o solare, che rappresenta uno dei settori più grandi dell’industriale un settore la cui diffusione è costante e in continua crescita, tanto che le possibilità di investire nel fotovoltaico sono sempre più frequenti.

Il secondo settore è quello dell’idroelettrico, che sfrutta invece la forza dell’acqua per creare corrente. Anche questo settore sta vivendo un periodo di buona crescita e diffusione.

Il terzo settore è l’eolico, con il vento che rappresenta una buona potenza elettrica in determinati paesi.

L’obiettivo dello sfruttare le energie rinnovabili è quello di creare una energia elettrica pulita, che non inquini, e che possa salvaguardare il mondo combattendo al tempo stesso il riscaldamento globale.

Perché investire in energie rinnovabili oggi: conviene?

Se non sei ancora sicuro se investire in rinnovabili possa fare al caso tuo, ti invitiamo a considerare la forte crescita di questo settore negli ultimi anni e le previsioni positive che ci sono per i prossimi.

Sono sempre di più gli stati che investono nelle energie rinnovabili, e questo inevitabilmente si riflette sulla diffusione e sulla crescita dell’industria “green” nel suo complesso.

L’impatto sul commercio è positivo. Con la riduzione delle importazioni dei combustibili fossili, la bilancia commerciale di un Paese diventa più forte. Le fonti di energia verde possono ridurre il peso del debito di un Paese, portando alla crescita del PIL.

Altra conseguenza è che ci sono sempre più aziende che si dedicano alla “green economy”, sia imprese che nascono con questo obiettivo, sia aziende già famose che riconvertono, in tutto o in parte, la loro produzione.

Le rinnovabili sono un investimento etico. Con i combustibili fossili che si stanno rapidamente esaurendo e la domanda globale di energia in aumento, investire nelle energie rinnovabili oggi ha più senso che mai. Esse possono avere un impatto molto ampio in termini di accesso all’energia, protezione dell’ambiente e cambiamenti climatici.

Le crescita tecnologica è rapida. I progressi tecnologici stanno avvenendo a ritmo molto rapido, le risorse rinnovabili stanno diventando sempre più affidabili, efficienti ed economiche.

Il numero dei posti di lavoro nel settore è in aumento. Si creerà un gran numero di posti di lavoro nei prossimi mesi / anni in questo settore. In tutto il mondo oggi lavorano più di 10 milioni di persone nella produzione di energia rinnovabile (fonte MIT Technology Review).

Con l’adozione di queste fonti di energia da parte di un numero sempre maggiore di aree e con la creazione di infrastrutture per il loro sostegno, ci sarà un incremento di richiesta di lavoro, il che rappresenta uno stimolo per l’economia globale.

Come investire in energie rinnovabili

Vediamo di seguito alcuni dei modi migliori per investire oggi in energie rinnovabili.

Azioni di aziende che operano nel settore

Investire in azioni è per chi ha una maggiore propensione al rischio.

Le azioni delle aziende che lavorano nel settore dell’energia rinnovabile possono essere altamente volatili, anche con enormi oscillazioni di prezzo (questa è una caratteristica di settori di nicchia come questo).

Se si vuole investire in azioni, conviene scegliere aziende che si concentrano interamente sull’energia green. Inoltre, bisogna essere consapevoli dei rischi ed essere in grado di gestirli nel miglior modo possibile.

Alcuni esempi di aziende che lavorano nel settore sono SMA Solar Technology, Tesla e la Canadian Solar.

Per attenuare il livello di rischio, si potrebbe anche considerare di investire in CFD azionari su società che si occupano anche di altri aspetti dell’energia, come General Electric e eSiemens.

Tra le piattaforme tra cui scegliere per investire nelle azioni del fotovoltaico, troviamo eToro (vai al sito ufficiale) che consente di fare trading senza commissioni, oppure Plus500 (vai al sito ufficiale), anch’essa permette di investire senza pagare le commissioni.

Il portfolio

eToro (sito ufficiale) mette a disposizione dei suoi utenti il portfolio Renewable Energy (Energie Rinnovabili) che permette di investire in aziende del settore.

Questo portfolio è stato pensato appositamente per chi vuole investire nelle rinnovabili ma non vuole comprare o vendere azioni singole.

Si tratta di un investimento in CFD (Contratti per Differenza) che si può fare a partire da 100€ e senza commissioni.

Dal sito ufficiale di eToro ci si può registrare per iniziare.

Crowdfunding

Fare crowdfunding significa partecipare ad un investimento più grande ed importante acquistandone una quota.

Ener2Crowd (sito ufficiale) è il primo sito web in Italia che permette di investire in rinnovabili a partire da 100€ , quindi senza grandi rischi ma con la possibilità di iniziare a testare con mano questo settore molto potenziale.

ETF

Gli ETF sono un approccio leggermente più rischioso.

Gli ETF funzionano come azioni individuali, anche se in realtà sono una combinazione di decine di azioni diverse. Essi replicano la performance dei principali mercati ma ad un costo inferiore.

Gli ETF forniscono una buona diversificazione tra diverse società di energia “green”, e pertanto non sarà necessario fare affidamento sulla performance di un singolo titolo per guadagnare.

Uno svantaggio di investire in ETF, tuttavia, è il fatto che si sarebbe più esposti alle grandi società di energia rinnovabile rispetto a quelle di piccole e medie dimensioni.

Alcuni ETF di energia rinnovabile sono iShares Global Clean Energy ed Invesco Solar ETF.

Investire in rinnovabili, rischi

Le opportunità legate agli investimenti in rinnovabili sono molte, ma come tutti gli investimenti anche in questo caso bisogna considerare la tolleranza al rischio che si ha e l’orizzonte d’investimento.

Quello delle rinnovabili è un settore emergente, e molte tecnologie non sono ancora state testate.

Ad oggi investire con i CFD con piattaforme autorizzate e sicure come eToro (sito ufficiale) permette di diversificare gli investimenti che si fanno. Si tratta di investire senza commissioni.

Scegliere invece il portfolio “Renewable Energy” (qui il link) permette di investire con un rischio relativamente basso nel senso che non si è colpiti dal fallimento di un progetto o di un’azienda.

Man mano che il mondo diventa sempre più attento all’ambiente ci saranno sempre maggiori investimenti in questo settore, i quali hanno l’obiettivo di risolvere molti dei problemi che ci affliggono oggi. Sostenere gli innovatori in questo settore potrebbe rivelarsi una strategia vincente con interessanti ricompense finanziarie, per non parlare delle considerazioni etiche.