Edizione del 18 June 2019 - Home - Redazione - Note Legali - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy - Contatti - Pubblicità
Forex Trading Italia
|

Investimenti Sicuri 2019: cosa scegliere oggi?

In questo articolo andiamo alla scoperta degli investimenti più sicuri ed affidabili per il 2019: azioni, conti deposito, investimenti postali, obbligazioni, trading in forex e crypto, tutto aggiornato alle novità di mercato di oggi.

Investimenti Sicuri 2019: cosa scegliere oggi?

Per prima cosa dobbiamo necessariamente dirlo: non esiste un investimento che sia sicuro al 100%. Pensare di investire e guadagnare con certezza qualcosa alla fine dell'investimento è pura utopia, o quasi.

Ci sono degli investimenti con un alto grado di sicurezza che potremmo approssimare al 100%, come ad esempio i buoni fruttiferi postali (leggi anche le 7 cose da sapere sui buoni fruttiferi postali e tutto sui buoni postali per minori), ma è anche vero che i rendimenti di questo genere di investimento sono prossimi allo zero.

Noi ci occupiamo prevalentemente di Forex, uno degli investimenti più rischiosi per eccellenza (benché ci siano dei modi per diminuire i rischi di trading), ma capiamo anche che il mercato delle valute non è per tutti e che alcun potrebbero preferire un altro metodo di investimento.

Migliori investimenti sicuri 2019

Oltre ai già citati buoni fruttiferi e ai conti di deposito, che sono stati sicuri in passato, lo saranno nel 2019 e anche oltre, un settore interessante in cui investire qualche soldo potrebbe essere quello delle obbligazioni.

Obbligazioni statali


Si tratta di titoli di debito emessi dallo stato italiano (Bot, Bpt, CCT, CTZ) che garantiscono un certo rendimento a scadenza. La sicurezza deriva dal fatto che lo stato italiano, nonostante la crisi economica, è solido e ha pochissime possibilità di fallire.

Fintanto che uno stato non fallisce, i suoi buoni (le sue obbligazioni) sono valide e rappresentano degli investimenti sicuri.

  • i BOT hanno una durata breve, non oltre 12 mesi e sono titoli a zero coupon, che vengono dunque acquistati sotto la pari (ad esempio a 96) e rivenduti alla pari (ad esempio a 100)
  • i BTP hanno una durata di oltre un anno e il rendimento è calcolato mediante applicazione di un tasso di interesse
  • i CCT hanno una durata di 7 anni e il loro rendimento dipende da quello dei BOT e da quello di un tasso variabile (come l'Euribor). Investimento minimo 1.000 euro.
  • i CTZ hanno una durata di 2 anni. Investimento minimo 1.000 euro.

Obbligazioni societarie


Oltre che lo Stato, le obbligazioni possono essere emesse anche da società private che decidono di finanziarsi emettendo dei titoli di debito piuttosto che nuove azioni.

Il rendimento può essere a tasso fisso o variabile, la durata può essere da breve a lunga e si possono acquistare, indifferentemente, obbligazioni di aziende italiane ed estere.

Da comprare solo se la società è solida e non va incontro al fallimento: solo così questo titolo obbligazionario è un investimento sicuro.

Approfondimenti: le obbligazioni aziendali (o corporate)

Azioni


Sembra strano inserire le azioni tra gli investimenti sicuri, vero? Ebbene no, non lo è. Secondo degli studi che sono stati fatti nel corso degli anni, il mercato azionario sul lungo periodo (almeno 10 anni) è quello più sicuro di tutti, oltre che quello con i rendimenti più alti.

Approfondimenti:

MoneyFarm


Start-up 100% italiana, MoneyFarm propone quello che è, ad oggi, il miglior servizio in assoluto di investimento in termini di rapporto rendimenti / rischi. L'apertura del conto è gratis e senza impegno (non bisogna versare soldi all'apertura), gli esperti di MoneyFarm hanno diversi investimenti a seconda del profilo di rischio di chi apre il conto, e una presentazione iniziale via telefono serve proprio per capire quale tipo di investimento è più adatto ad ognuno.

Se cerchi un investimento affidabile e remunerativo, iscriviti gratis per non perdere l'opportunità e leggi la nostra recensione con le opinioni.

Provalo gratis e senza impegno ora!

Investimenti immobiliare, comprare casa


Il mattone è sempre il mattone, è un dato di fatto. E allora quale investimento che sia più sicuro di comprare casa? Ad oggi, in realtà, ce ne sono ben pochi così sicuri, a condizione di scegliere correttamente l'immobile da comprare.

La scelta migliore vuole che una casa debba essere acquistata in una zona facilmente affittabile (magari turistica, come parliamo nell'articolo di investire nel settore immobiliare a Lugano o in quello di investire a Londra) e che sia veloce da vendere, qualora si dovesse aver bisogno di fare cassa urgentemente in futuro.

Fondi comuni di investimento (PAC)


Si tratta di fondi che sono gestiti da società appositamente costituite. Una serie di investitori danno i loro soldi a queste società (ecco perché questi fondi si chiamano "comuni"), le quali li investono in diversi mercati cercando di diversificare quanto più possibile il portafoglio (per minimizzare i rischi) e garantire il ritorno economico più elevato possibile.

In fondo, maggiore è il ritorno dato al cliente e maggiore sarà anche la commissione incassata da tali aziende.

Se gestiti da un'azienda seria e con una buona diversificazione del capitale investito, questi fondi comuni di investimento possono essere una buona scelta.

Piani Individuali di Risparmio (PIR)


I piani individuali di risparmio sono strumenti di investimento pensati per chi vuole limitare i rischi ma avere, al tempo stesso, una buona remunerazione. Pensati specificatamente per i privati, gli investimenti in PIR partono da 500 euro.

Leggi di più nel nostro articolo dedicato ai Piani Individuali di Risparmio.

Fondi pensione


Sono degli investimenti sicuri che potremmo paragonare ai fondi comuni di investimento, con la differenza che la loro finalità primaria è quella di andare ad integrare la pensione statale. Ottimi per artigiani e lavoratori autonomi, che prendono una pensione molto bassa nonostante il lavoro svolti negli anni, il primo vantaggio di questo investimento garantito è legato alle agevolazioni fiscali.

Approfondimenti: guida ai fondi pensione.

Investimenti sicuri in banca


Anche le banche propongono ai loro clienti tante opportunità di investimenti sicuri, in maniera particolare l'acquisto di obbligazioni, fondi comuni di investimento e conti di deposito, di cui parliamo appena qui sotto.

Approfondimenti:

Conti di deposito


Li abbiamo anticipati prima, si tratta di conti di investimento simili, per alcune caratteristiche, ai conti correnti bancari. In pratica, una persona deposita una certa somma di denaro in un conto di deposito e ne prende un certo tasso di interesse.

Solitamente tale tasso è minimo (attorno allo 0,10% annuo lordo) se si lasciano i soldi non vincolati (dunque ci si lascia la possibilità di poterli ritirare sempre, senza penali), mentre diventa più alto (anche fino al 1,50% annuo lordo) se in qualche modo di vincolano.

Approfondimenti:

Libretti di risparmio


Esattamente come i conti di deposito, i libretti di risparmio garantiscono un certo interesse annuo, oltre che la restituzione del capitale investito. In quanto non c'è praticamente rischio e la sicurezza di questi investimenti è alta (possiamo davvero metterla uguale al 100%) il rendimento è minimo.

Per maggiori informazioni leggi il nostro approfondimento sui libretti di risparmio.

Una soluzione più remunerativa da un punto di vista degli interessi pagati è quella del libretto postale Smart, che grazie all'offerta SuperSmart permette anche di bloccare delle somme per 90 o 180 giorni e "godere" di tassi di interesse ancora migliori.

Investimenti sicuri in posta


Poste Italiane propone tutta una serie di investimenti sicuri che spaziano da obbligazioni ai prodotti finanziario-assicurativi, gli assicurativi multiramo, i fondi comuni di investimento e i prodotti del ramo vita Postevita. Si tratta di prodotti sicuri perché garantiti dalla sicurezza di Poste Italiane, uno dei gruppi finanziari più sicuri del nostro paese.

Inoltre, le Poste permettono di sottoscrivere anche i buoni fruttiferi postali, di cui parliamo appena qui sotto.

Buoni fruttiferi postali


Uno strumento che le Poste Italiane hanno ideato appositamente per chi vuole investire una certa somma di denaro senza correre grandi rischi. Tali buoni fruttiferi sono molto sicuri e rappresentano la scelta ideale per l'investitore che non vuole lasciare i soldi in un conto corrente bancario (che non dà interessi) ma che non sono comunque disposti a correre rischi.

Leggi di più sui buoni fruttiferi postali.

Certificati di deposito


Sono dei contratti che garantiscono un certo rendimento alla scadenza. Tale guadagno viene calcolato, a seconda del tasso di interesse, in tre diversi modi:
  • tasso fisso, quando il rendimento non varia fino alla scadenza
  • tasso variabile, quando il tasso di interesse legato all'investimento segue, in maniera proporzionale, un tasso di riferimento (come l'Euribor)
  • zero coupon, se si acquista un certificato di deposito sotto la pari e si ha un rimborso alla pari. Ad esempio, lo si acquista a 95 e se ne ottiene il rimborso a 100). In questo caso il lucro, il guadagno, è dato dalla differenza tra prezzo pagato e valore incassato.

La durata di questi buoni varia da 3 mesi a 5 anni. Se di durata maggiore ai 18 mesi, dopo tale periodo scatta comunque la rimborsabilità.

Prestare denaro ad altri soggetti


E' forse un investimento di cui si parla poco, ma non per questo è meno interessante. In sostanza si tratta di mettere a disposizione del denaro che si ha da parte in favore di altre persone che cercano prestiti personali.

Un esempio perfetto è Smartika, la prima azienda a proporre i prestiti sociali in Italia. In pratica, se hai del denaro messo da parte e vuoi una remunerazione per esso, puoi metterlo a disposizione di Smartika e diventare un prestatore.

Chi cerca denaro in prestito, invece, fa domanda tramite l'azienda leader nei finanziamenti sociali e, se risponde a determinate caratteristiche di sicurezza, può ottenerlo.

Come nel classico prestito personale, il ricevente deve pagare un certo tasso di interesse, il quale viene girato (per la maggior parte) al prestatore, che pertanto realizza il suo guadagno sicuro.

Tutto molto semplice e anche sicuro: Smartika è autorizzata ad operare in Italia direttamente dalla Banca d'Italia, che vigila su di essa.

Per saperne di più ti invitiamo a leggere il nostro testo sugli investimenti sicuri prestando denaro ad altri soggetti.

Banca vs Posta


Abbiamo messo a confronto, in un articolo apposito, gli investimenti sicuri delle banche e quelli delle Poste Italiane; riteniamo sia un confronto importante perché entrambe le scelte propongono opzioni interessanti e sono tanti che prediligono l'istituto postale più che altro per una questione storica e di abitudine, ma oggi le banche sono in grado di offrire sicurezza e tranquillità.

Monete rare


Potremmo definire quello delle monete rare un investimento sicuro anche per il 2019. Acquistare monete antiche, da un certo valore, è un po' una sicurezza, anche perché si ha la certezza che il loro prezzo salirà in futuro. In questo senso ci sono tante scelte, dai Marengo d'oro  fino alle vecchie lire italiane rare, con opportunità che valgono fino a 15.000 euro.

Approfondimenti:

Trading Forex: è sicuro?

Sicuramente i rischi del Forex non è paragonabile a quella degli strumenti che abbiamo visto sopra, tranne forse alle azioni. Ci sono però tutta una serie di strategie e di tecniche da mettere in pratica per cercare di massimizzare la sicurezza delle proprie posizioni, dal capire come gestire una posizione aperta fino al conoscere i rischi di una leva eccessiva.

Per rendere ancora più sicuri i propri investimenti è importante anche rimanere aggiornati, con il calendario economico, sulle notizie che possono influenzare l'andamento delle valute.

Occorre inoltre capire come leggere i grafici forex e un po' di spregiudicatezza non fa mai male: ad esempio, nel 2019 si raggiungerà la parità euro dollaro? E' un investimento sicuro andare short sull'euro?

Gli investimenti azionari sono sicuri?

Un po' come il forex, anche il mercato azionario non è una scelta tra le più sicure, anche se ad onor del vero dobbiamo dire che, se fatto con la testa, anche le azioni e gli indici azionari possono garantire un certo livello di sicurezza. Oltre a questo, c'è da dire che i guadagni che mediamente si realizzano giocando in borsa sono tra i migliori in assoluto.

Investire in Bitcoin e altre criptovalute è sicuro?

A fine 2017 il Bitcoin e le altre crypto sono state sulla bocca di tutti grazie anche all'incremento di prezzo registrato alla fine di quell'anno. Insieme al Bitcoin, sono diventate molto famose altre criptovalute come i Litecoin, gli Ether, i Ripple e così via. Oggi se ne contano oltre 1.000 , anche se le migliori criptovalute sono decisamente poche.

Il 2018 è stato un anno "orso", di forte calo, con il Bitcoin che ha toccato il suo valore minimo al di sotto dei 3.000 $ , ma nonostante questo l'interesse degli investitori sembra ancora in crescita anche in virtù degli enormi rendimenti che, secondo alcuni, si potranno ottenere in futuro.

Nel 2019 le previsioni degli esperti sono di crescita, ma bisogna dire che quello in criptovalute è un investimento particolarmente rischioso. Per saperne di più ti invitiamo a leggere il nostro articolo che spiega se i Bitcoin sono sicuri o meno.

Come scegliere un investimento sicuro nel 2019

C'è chi è pronto a giurare che il 2019 sarà ancora una volta un buon anno per gli investimenti, che il mercato si trova in un momento particolare della storia in cui è finalmente pronto a fare il "boom" dopo gli anni di crisi susseguiti al crollo di Lehman Brothers.

Un occhio attento ad un'analisi approfondita sono fondamentali per investire con successo, noi vi guideremo anche in questo 2019 alla scelta dei migliori investimenti da fare per non perdere denaro e cercare di guadagnare il più possibile.

$$$ Fai trading come un pro $$$
Scritto da Gino Topini. Appassionato di investimenti, trading e criptovalute, sono stato relatore presso il China Forex Expo 2017 e protagonista di un podcast sul sito canadese Desire To Trade.

Per approfondire: