Forex Trading Italia
19 settembre 2016

Spread Forex: Significato e come Trovare Broker con Spread Bassi

Spread Forex: come fare per trovare dei broker con spread bassi? Ma che cosa significa lo spread? Che cosa rappresenta questo concetto?

Lo spread Forex è uno dei primi concetti con i quali si ha a che fare nel momento in cui si inizia ad interessarsi al mondo del Forex Trading. Sostanzialmente, esso rappresenta è la differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita di una data coppia di valute, di un indice o di un bene materiale (come oro e petrolio, ad esempio).

Spread Forex: un esempio

Vediamo ora un esempio pratico di spread forex, così da capire come influenza il potenziale guadagno nel mercato delle valute.

Per chi di voi ha già visto una piattaforma Forex, sicuramente saprà che c'è differenza tra il prezzo di acquisto e quello di vendita di una ipotetica valuta.

Ad esempio, ipotizziamo che il prezzo di acquisto di un cambio di valute è di 1.4529, mentre quello di vendita è di 1.4526 . La differenza di 0,0003 punti rappresenta lo spread Forex, ovvero il guadagno che il broker realizza per ogni transazione aperta dagli utenti.

Dal punto di vista del trader, questo significa che, per ogni posizione che egli apre, parte con una perdita di denaro che dovrà recuperare con il movimento dei prezzi. Nella pratica, lo spread rappresenta un costo per il trader e più è a breve termine la posizione, più diventa importante avere uno spread basso (leggi anche il nostro approfondimento su spread e scalping).

Lo spread Forex è il guadagno del broker

Lo spread rappresenta il guadagno che il broker ha per ogni singola posizione aperta dal trader.

E', in sostanza, la ragione per la quale i vari broker Forex riescono a darci l'uso della piattaforma e a farci aprire le nostre operazioni senza alcun costo.

I pip

Il concetto di spread ci porta in mente anche quello di pip, ovvero il valore minimo di una coppia di valute. Prendiamo l'esempio di prima, cioè la differenza di 0,0003 tra il prezzo di acquisto e quello di vendita dell'ipotetica coppia di valute del nostro esempio.

In questo caso, lo spread è pari a 3 pips, per approfondire ti invitiamo a leggere il nostro testo sui pips forex.

Cosa comporta lo spread forex?

Nel momento in cui decidiamo di aprire una nuova operazione, ad esempio di acquistare a 1.4529, come nell'esempio di prima, ci troveremo immediatamente e perdere da quella posizione lo spread, ovvero 3 pips. Lo stesso discorso vale ovviamente al contrario e la motivazione è semplice.

Se noi acquistiamo a 1.4529 , per guadagnare dobbiamo rivendere ad un prezzo più alto. Dato che il prezzo di vendita, nel momento esatto in cui apriamo l'operazione, è a 1.4526 , stiamo perdendo i 3 pips, che dobbiamo "guadagnare".

Come guadagnare nel forex tenendo in considerazione lo spread

Come concetto generale, diciamo che minore è lo spread e più facile è guadagnare denaro con il forex, questo perché il trader deve "recuperare" un costo minore.

Partendo da questo presupposto, diciamo che dal punto di vista dello spread è utile scegliere sempre e solo le coppie di valute più "tradate", le cosiddette majors come l'eurodollaro o l'eurosterlina, che sono quelle più scelte dalla maggior parte degli investitori e hanno uno spread che parte da 1 pip.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Spread Forex: Significato e come Trovare Broker con Spread Bassi"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: