Copiare Trader Professionisti

Come copiare le strategie dei trader professionisti per guadagnare? Che rischi ci sono?

Se sei alla ricerca di una guida che ti spieghi in maniera chiara come copiare trader professionisti e come guadagnare, continua a leggere questo articolo.

Cercheremo di spiegare, in maniera semplice, che cosa significa copiare altri trader, perché e quando conviene e in che maniera diventa, invece, un errore.

Che bello il social trading, vero? La possibilità di sbirciare quello che fanno gli altri trader e di copiare i migliori… una pacchia… se fosse davvero così semplice. Certo, l’idea di copiare le strategie di altri trader attira (e molto), vuoi perché non si deve passare tempo a definire una propria strategia di forex, vuoi perché si ha una sorta di garanzia legata al fatto che si sceglie di copiare (ovviamente) il trader con il rendimento migliore. Sono tanti i motivi che potrebbero farti propendere per il copiare.

Personalmente penso che si possa fare, ma con moderazione (e soprattutto usando la testa).

Copiare i trader professionisti

Iniziamo la nostra rassegna di consigli e suggerimenti su come poter copiare i trader professionisti e cercare di guadagnare. L’obiettivo è, magari, quello di diventare dei trader professionisti a nostra volta.

Non bisogna copiare e basta

Uno degli errori più grandi che si possa fare è quello di copiare pedissequamente una strategia di trading, fare tanti passi quanti ne fa il trader da cui stiamo copiando.

In questo caso l’errore sta nel non considerare il background dietro quel trader ed il proprio background:

  • quanti soldi ha lui a disposizione e quanti ne hai tu?
  • che grado di rischio quel trader è disposto a sopportare e qual’è, invece, il tuo grado di rischio?

Guardare quante posizioni sono aperte

Sapete che se un trader apre una posizione e la lascia aperta, essa non viene conteggiata nella percentuale di rendimento? Questo significa che se ha chiuso 2 posizioni in positivo ma ne ha 10 ancora aperte in negativo, sul rendimento andrà ad influire solo quella in positivo e non anche quelle in negativo.

Il che significa che la percentuale di rendimento deve essere sempre analizzata due volte (anche di più).

Prima di scegliere il primo trader nella classifica dei più bravi, assicuratevi di guardare quante posizioni ha aperto e cosa stanno facendo queste posizioni.

Personalmente, ho visto trader con rendimenti del 200% e poi con oltre 30 posizioni aperte in negativo… non vale.

Una strategia che va bene per un trader potrebbe non andar bene per te

Avete visto un trader che guadagna tantissimo e che chiude la maggior parte delle sue posizioni in positivo? Bene, ottimo! Prima di gettarvi a copiarlo, però, ricordate che la sua strategia potrebbe non andar bene per voi.

Ci sono tante variabili “personali” che bisogna considerare in una strategia di forex:

  • grado di rischio che si è ben disposti a sopportare
  • l’investimento che si sta facendo
  • se si opera prevalentemente a breve termine (scalping o day trading) oppure a medio/lungo termine
  • se si segue l’analisi fondamentale o meno (si, esatto, rimanere aggiornati sulle notizie di mercato è fondamentale, per farlo puoi salvare tra i tuoi preferiti il nostro calendario economico)

Copiare un trader permette di ottenere i suoi stessi risultati?

No, assolutamente, per tutti i motivi detti sopra. Ad essi, ne aggiungiamo anche un altro: la tempistica di azione.

Immagina di copiare un trader che opera molto velocemente nel mercato, che apre e chiude posizioni nel giro di pochi minuti. Stargli dietro diventa davvero un’impresa…

Dal momento in cui si vede la sua ultima operazione aperta a quello in cui si va sulla propria piattaforma di trading, si sceglie la coppia di valute con cui operare e si apre la posizione potrebbe passare anche un minuto, durante il quale si potrebbero perdere pips preziosi.

Ecco perché è importante ragionare sempre sulle posizioni che si copiano e scegliere solo quelle che, si pensa, possano rendere meglio.

Migliori broker per social trading e copiare i trader

Il primo broker in termini di tempo ad offrire il trading social, dunque la possibilità di copiare gli altri trader, è stato eToro (vai al sito ufficiale). Ancora oggi è indubbiamente il leader del mercato in questo particolare settore.

I 3 passi dell'investitore profittevole ($$$)