Forex Trading Italia
20 aprile 2015

Tassi di interesse

Parliamo di tassi di interesse, cerchiamo di capire come si formano e in che maniera essi possono influenzare i prezzi delle valute.

Uno degli indicatori economici tra i più importanti in assoluto per ogni valuta e, di conseguenza, uno di quelli che è maggiormente in grado di influenzare l'andamento delle valute è il tasso di interesse.

Abbiamo già parlato di come fare forex in relazione ai tassi di interesse, in questo articolo ci soffermiamo maggiormente sul capire perché il tasso di interesse è così importante per le valute e, quindi, come tale valore è calcolato.

Come viene calcolato il tasso di interesse

Non possiamo capire bene perché il tasso di interesse influenza le valute se prima non capiamo come viene calcolato.

Solitamente, una banca centrale decide il tasso di interesse sulla base di alcuni fattori economici come:

  • CPI, Consumer Price Index
  • occupazione
  • mercato dei mutui
  • mercato immobiliare
  • spesa dei consumatori

Ognuno di questi indicatori è importante per capire come sta andando un'economia. Ad esempio, se l'occupazione è in salita, oppure i consumatori spendono di più, significa che l'economia sta andando bene e, di conseguenza, una banca centrale può pensare di far salire il tasso di interesse.

L'inflazione, l'obiettivo primario da raggiungere

Uno dei compiti che una banca centrale ha è quello di tenere sotto controllo l'inflazione. Solitamente, una buona inflazione si aggira attorno al 2% annuo. Valori che si discostano molto sono noti come iperinflazione (ovvero un'inflazione molto alta) e deflazione (ovvero un'inflazione molto bassa).

In momenti di crescita economica l'inflazione tende a salire, dunque solitamente una banca centrale cerca di tenerla sotto controllo aumentando il tasso di interesse di riferimento.

Al contrario, in momenti di decrescita economica, l'inflazione potrebbe tendere a scendere, dunque una banca centrale tende a diminuire i tassi di interesse per invogliare le banche a concedere prestiti ad aziende e privati e per spingere i consumatori ad acquistare (abbiamo visto infatti, nell'elenco sopra, che l'ultimo punto è la spesa dei consumatori).

Prevedere le decisioni delle banche centrali

E' ovviamente la chiave per poter prendere delle decisioni di Forex giuste e coerenti. Riuscire a prevedere le decisioni delle banche centrali in merito agli aumenti o ai tagli ai tassi di interesse è fondamentale.

Lo si può fare guardando agli indicatori economici di un paese e rimanendo sempre aggiornati sui discorsi che i presidenti delle banche centrali fanno, in maniera periodica, dopo gli incontri del management per valutare l'andamento dell'economia.

Oltre che gli indicatori, è possibile prevedere eventuali rialzi o tagli ai tassi di riferimento stando attendi agli annunci da parte dei governatori delle Banche Centrali, discorsi che si rivelano sempre molto forti ed in grado, anche da soli, di "spostare" una valuta.

Se dalle parole di uno dei Governatori delle Banche Centrali si evince che presto il tasso di interesse potrebbe subire un rialzo, bisogna essere preparati ad un aumento del valore della valuta di riferimento.

Se, invece, si evince un taglio, ecco che occorre essere pronti per andare "short" su una coppia di valute (maggiori informazioni su cosa significa andare long e short).

Cosa fare quando il mercato ci "regala" un movimento imprevisto

Anche se si sta molto attenti e si tengono monitorati tutti i possibili discorsi dei governatori, oppure tutti gli indicatori di un'economia, c'è sempre il rischio di sorprese, decisioni o dati non facilmente prevedibili.

Nel caso in cui accada con i tassi di interesse, ci sono due regole da tenere sempre a mente:

  • agire velocemente: il mercato tende a muoversi di tanti pips subito dopo il discorso o il dato "sorpresa". Se in salita o in discesa dipende un po' dalle parole dette o dal numero reso noto. La cosa migliore da fare è quella di rimanere sintonizzati sui grafici Forex in tempo reale e essere pronti a seguire il trend;
  • fare attenzione alle inversioni del trend: dopo un annuncio o un dato economico imprevisto, di solito il mercato viene guidato dalle percezioni (per questo ci sono dei movimenti di prezzo velocissimi ed ampi in così poco tempo), dopo un po' di tempo (solitamente qualche ora o pochi giorni) tutto torna alla normalità, il movimento improvviso viene ritracciato e il trend continua nella direzione consueta.

In conclusione

Andando a conclusione di questo importante argomento, diciamo che è sempre buona norma seguire le news ed analizzare le azioni delle banche centrali. Per ogni trader del Forex questo deve essere una priorità.

Dai movimenti dei prezzi che seguono i tassi di interesse i trader possono massimizzare i profitti o subire delle grandi perdite. Come al solito, una buona gestione del denaro è fondamentale per avere successo e guadagnare con il forex.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Tassi di interesse"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: