Azioni Banche Italiane

Le migliori azioni di banche italiane sono un’opportunità di investimento per il 2022 da valutare quando si fa trading.

D’altronde, la funzione principale delle banche in generale è quella di fornire credito al sistema, al mercato, garantendo dunque la sopravvivenza dell’economia.

Oltre a questo, le banche sono spesso anche un porto sicuro per i cittadini su dove depositare i propri risparmi (ne sono un chiaro esempio i conti di deposito, ad esempio).

E’ anche per questo che sono tanti gli investitori che decidono di investire in azioni di banche italiane, comprare e vendere questi titoli con i migliori broker e piattaforme di trading sul mercato.

La lista di azioni bancarie italiane su cui fare trading è davvero lunga, e le migliori piattaforme di trading come eToro (vedi il sito ufficiale) permettono di investire comodamente da casa (o dal cellulare) partendo anche da 100€.

Quando si parla di migliori azioni, uno dei settori economici più interessanti in assoluto è quello delle banche, cioè il settore finanziario.

Migliori azioni banche italiane 2022

Unicredit Banca

Il titolo UniCredit è quotato e negoziato su tre borse: Borsa Italiana (BIT: UCG), Borsa di Francoforte (FWB: CRI) e Borsa di Varsavia (WSE: UCG).

La banca è una delle più solide a livello italiano, e dunque il titolo Unicredit può essere valutato come una interessante opportunità di trading a lungo termine.

eToro (vedi il sito ufficiale) permette di comprare e vendere le azioni Unicredit.

BPER Banca

Si tratta di una delle banche italiane più solide in assoluto.

La Banca Popolare dell’Emilia Romagna, BPER, ha vari uffici di rappresentanza anche all’estero, come a Shanghai ed Hong Kong.

Oggi questa banca è un vero e proprio colosso, avendo inglobato in sé, nel corso degli anni, varie banche più piccole e regionali.

Banca Intesa Sanpaolo

Banca Intesa Sanpaolo è l’istituto di credito leader in Italia per quanto riguarda la capitalizzazione di mercato (fonte Statista), e per questo motivo può essere un titolo da considerare se si vuole fare trading.

Comprare e vendere azioni Banca Intesa SanPaolo si può fare attraverso un broker autorizzato come eToro (vedi il sito ufficiale) che permette di investire e fare trading a zero commissioni.

FinecoBank

Al terzo posto della classifica di capitalizzazione bancaria di Statista troviamo Fineco Bank (al secondo posto c’è Unicredit, di cui abbiamo già parlato).

Comprare e vendere le azioni di Banca Fineco è un’opportunità interessante per diversificare il portafoglio ed investire.

Sempre la piattaforma di eToro (vedi il sito ufficiale) permette di fare trading, come sempre direttamente da casa e senza commissioni.

Mediobanca, Generali, Banco BPM e Credito Valtellinese

Più giù nella lista è possibile vedere gli investimenti in azioni di Mediobanca, Banca Generali, Banco BPM e Credito Valtellinese.

Queste banche si trovano più in basso nella lista di quelle con maggiore capitalizzazione in Italia secondo Statista.

Nonostante questo, potrebbero essere una scelta interessante per chi vuole fare trading affidandosi ad aziende italiane.

I rischi sistemici del panorama bancario italiano

Quando si sceglie di investire in azioni bancarie, bisogna ovviamente prestare attenzione ai rischi legati al panorama bancario del paese dove si sta investendo (in questo caso, l’Italia).

Recentemente Altroconsumo ha condotto un’indagine che mette in evidenza quali sono le banche più a rischio secondo i dati del Common Tier Equity 1 ratio (CET1) e del Total Capital Ratio.

Al momento, nessuna delle banche indicate sopra è a rischio secondo Altroconsumo Finanza, ma è sempre consigliato tenere d’occhio il mercato.

Se non sapete come giudicare i rischi, ci si può iscrivere al sito di eToro e entrare nella sezione del social network finanziario, dove si potrà chiedere un giudizio ai tanti trader che lo popolano su come potersi comportare di fronte alle azioni delle banche italiane nel 2022.

Come fare trading sulle azioni delle banche italiane

Per investire e fare trading sulle azioni delle migliori banche italiane, ovviamente bisogna avere a disposizione una piattaforma di trading autorizzata e sicura come la già citata eToro (vai al sito ufficiale).

Altre piattaforme autorizzate ad operare in Italia sono Plus500 (vedi il sito ufficiale) e XTB (vedi sito ufficiale).

Una volta effettuata la registrazione, basta effettuare un primo versamento anche di 100€ e si può già iniziare a comprare e vendere azioni.

Investire in azioni bancarie italiane conviene?

In conclusione, possiamo dire che investire in azioni bancarie del mercato italiano è una delle scelte che si possono fare per diversificare il portafoglio da parte di chi vuole giocare in borsa.

Ovviamente, le azioni delle banche italiane sono solo una delle scelte di investimento che si può fare, perché altre soluzioni possono essere le migliori azioni tedesche e le migliori azioni del settore tech.