Giocare in borsa

Giocare in borsa per investire denaro è molto emozionante, ma non è che tutti lo possono fare. Andiamo a vedere in che maniera potersi destreggiare tra azioni, titoli ed indici.

Stai pensando di giocare in borsa per investire in azioni o in indici azionari e diventare un trader di successo? Ci sono poche cose più proficue di questa, a condizione ovviamente di sapere come fare (perché anche i rischi sono molto alti se non sai come fare).

In questo articolo andiamo a vedere alcuni consigli utili su come giocare in borsa, cercheremo di capire se conviene, dove farlo e come farlo in maniera proficua.

Giocare in borsa: significato

Giocare in borsa significa investire nel mercato azionario per cercare di prevedere se il prezzo di un’azione potrebbe salire o scendere.

Attenzione perché il termine “giocare” potrebbe far pensare che si tratti di un gioco, in realtà si tratta di un investimento vero e proprio, nel quale puoi rischiare di perdere tutti i tuoi soldi se non stai attento.

Per questo motivo sarebbe più corretto dire “investire in borsa”. Ma il concetto finale rimane lo stesso.

Chi gioca in borsa (o chi investe in borsa) deve cercare di capire se il prezzo di un’azione potrebbe salire o scendere nel prossimo futuro.

Giocare in borsa lo si può fare aprendo un conto con una piattaforma autorizzata come eToro (link per sito ufficiale) che, grazie all’investimento tramite i CFD (Contratti per Differenza) ti permette di aprire delle posizioni sia in “salita” che in “discesa”:

  • apri una posizione in salita se pensi che il prezzo dell’azione salirà in futuro;
  • apri una posizione in discesa (o apri una posizione “short”) se pensi che il prezzo dell’azione scenderà.

Giocare in borsa: le migliori azioni 2023

Per giocare in borsa devi prima di tutto scegliere le migliori azioni su cui investire, che a loro volta dovrebbero far parte delle borse più importanti del mondo.

Se investite nel mercato azionario in maniera classica, ovvero comprando azioni rivolgendovi ad una banca o ad un altro intermediario finanziario abilitato e autorizzato, per poter guadagnare denaro dovete necessariamente comprare quei titoli il cui prezzo salirà nel tempo; è l’unico modo ammesso per poter incassare.

Se invece volete avere più libertà e guadagnare anche se il prezzo scende, allora bisogna scegliere un broker di trading in CFD (Contratti per Differenza, degli strumenti finanziari che permettono di investire in salita e in discesa) come eToro (link per sito ufficiale) che permette di acquistare anche quelle azioni il cui prezzo possa scendere e continuare comunque a guadagnare denaro.

I broker permettono di aprire posizioni in salita o in discesa e quindi diciamo che potenzialmente “raddoppiano” le opportunità di guadagno (ma anche i rischi di perdere denaro).

Guadagnare nel breve o nel lungo periodo?

L’investimento in borsa può essere fatto per guadagnare sia nel breve che nel lungo periodo, a scelta di chi gioca e di chi investe (ma, ovviamente, anche del titolo azionario). Diciamo che entrambe le soluzioni sono fatte per speculare sui prezzi dei titoli azionari, l’unica differenza sta nel momento in cui si incassa il guadagno (o la perdita, a seconda dei casi).

  • investire nel breve periodo presuppone maggiori rischi, ma anche l’opportunità di fare trading più velocemente;
  • investire nel lungo periodo è meno rischioso (storicamente il prezzo delle azioni sale) ma occorre pazienza. Si tratta, in pratica, di un investimento da cassettista.

Giocare in borsa da casa, come fare

  1. scegliere un broker con cui aprire un conto di trading. E’ importante che sia un broker forex affidabile e sicuro, così che il denaro investito sia realmente protetto da qualunque imprevisto (come il fallimento del broker). L’apertura di conto è sempre gratuita;
  2. depositare la somma che si vuole investire. La maggior parte dei broker chiedono un versamento minimo di 100 euro;
  3. iniziare ad acquistare azioni ed indici azionari per dare il “via” al proprio investimento in borsa. Poiché si investe con un broker come eToro (link per sito ufficiale), è possibile divertirsi sia acquistando che vendendo azioni ed indici azionari. E’ importante prevede correttamente il movimento di prezzo del titolo.

Dove giocare in borsa: quali sono le azioni su cui investire?

Scegliere verso quale titolo o titoli destinare i propri investimenti non è una cosa semplice, anche perché ci sono così tante scelte che ci si potrebbe perdere.

E’ meglio scegliere le aziende del comparto tecnologico come Facebook, Google e Snapchat, oppure andare sul comparto energetico con Eni e Saipem, meglio le azioni petrolifere, o cos’altro?

La scelta del dove giocare in borsa dipende dal mercato che si conosce meglio, quello che si può controllare con più regolarità.

Con internet si possono scegliere titoli da tutto il mondo, e si può tranquillamente optare per azioni quotate negli USA, a Londra, in Italia, in Cina, a Hong Kong o in Giappone, basta solo capire cosa si vuole fare.

Si possono investire anche piccoli importi?

E’ una delle domande più comuni che vengono fatte di consueto: si possono investire anche piccoli importi in borsa? Che opportunità ci sono? Si può guadagnare denaro?

Partiamo con il dire che gli investimenti minimi in borsa dipendono dall’azione che si acquista, considerando che ognuna di esse ha un valore minimo in termini di quantità.

Ad esempio, le azioni Google sono vendute in pacchetti di minimo 10 azioni, il cui valore è circa 8.000 $.

Nonostante questo, le opportunità ci sono, basta solo sapere quali sono le migliori.

Ad esempio, i broker CFD (sigla che sta per Contratti per Differenza) permettono di iniziare ad investire con 100 € (qui la lista dei broker italiani sicuri).

Per maggiori informazioni, ti rimandiamo al nostro articolo di approfondimento su come investire piccoli importi in borsa.

Giocare in borsa, rischi

I rischi di giocare in borsa possono essere tanti, a cominciare dal rischiare di perdere tutto il denaro che si è investito.

Come in generale per i rischi del trading, bisogna fare attenzione a:

  • investire solo in azioni di cui si capisce, in settori che si comprendono e di cui si riescono a valutare le potenzialità;
  • investire con delle strategie di trading studiate e con un piano di trading adatto;
  • comprare e vendere azioni solo se si è studiato e facendo attenzione ai rumors di borsa, che a volte possono essere fuorvianti.

Giocare in borsa conviene?

Tutto dipende dagli obiettivi che avete in termini di investimenti e dal vostro grado di sopportazione del rischio. Diciamo che l’investimento in borsa non è per tutti, soprattutto considerando che la possibilità di perdere tutto il denaro c’è ed è concreta.

Detto questo, per investire in borsa avete varie opportunità:

  • farlo in maniera autonoma, da casa, il che comporta studiare il mercato ed assumersi tutti i rischi del caso;
  • acquistare dei fondi azionari, che sono fondi che investono in vari titoli, in maniera da minimizzare i rischi;
  • farsi seguire da un consulente al quale si affida il proprio denaro e che investe per conto del suo cliente. I guadagni, in questo caso, sono inferiori rispetto all’operare in maniera autonoma, perché bisogna pagare la commissione al professionista, ma i risultati possono essere migliori.

Che si tratti di investimenti reali o, per i principianti, di una simulazione in attesa di fare trading “sul serio”, giocare in borsa è sempre emozionante e, da un punto di vista economico, perché di realizzare dei grandi guadagni.

Se poi si è alla ricerca di un’ispirazione, ci sono i più famosi trader del mondo da cui poter prendere ispirazione e lasciarsi “coinvolgere”.