🥇 Investimenti per Bambini e Minorenni

In questo articolo affrontiamo i migliori investimenti sicuri per i bambini e per i minorenni in generale, ideali per figli e nipoti. Che cosa offre il mercato oggi?

Quali sono i migliori investimenti per bambini nel 2023? Su cosa bisognerebbe investire per far sì che figli e nipoti possano avere una somma su cui contare in futuro?

Scegliere un investimento per i bambini, che fossero dei figli o dei nipoti, è una responsabilità particolarmente elevata: vuoi far sì che i tuoi piccoli possano ritrovarsi, un giorno, con un certo gruzzolo da spendere come fondo studio per l’università, o magari per avviare un’attività imprenditoriale e, per questo motivo, si cerca di rischiare sempre il meno possibile.

Sono tante le domande che vengono in mente: come posso essere sicuro di non perdere soldi? Sono sufficienti 1.000 euro? Bastano 3.500 euro? Quanto bisogna investire per guadagnare?

In questo articolo voglio mostrarti alcuni dei migliori investimenti sicuri per bambini e minorenni nel 2023, così da avere un’idea più chiara di quello che troverai sul mercato.

Investire per Minorenni e Bambini, la TABELLA

👶 Quali sono i migliori investimenti per bambini? 🥇 Conti deposito come Widiba
Investimenti immobiliari
PAC
💵 Intestare un conto di investimento ai minori è possibile? No, la legge non lo permette. Per questo motivo i conti devono essere intestati ai genitori o a chi fa le veci del minore.
⏱ Quando è meglio iniziare ad investire per i bambini? Il prima possibile. Gli investimenti accumulano capitale secondo l’interesse composto, quindi ogni anno fa la differenza.

Migliori Investimenti per Bambini

Conti di deposito: sicuri e remunerativi

I conti deposito sono uno degli investimenti più sicuri del momento, anche se dal punto di vista della remunerazione non sono certamente il massimo.

Per poter scegliere dei conti di deposito per minorenni, che siano giusti per i bambini, la banca deve essere sicura ed affidabile (la legge europea protegge i depositi fino a 100.000 € a persona).

Per approfondimenti ti invito a leggere l’articolo sui migliori conti di deposito che c’è su Forex Trading Italia.

Investimenti Immobiliari

E’ sicuramente uno degli investimenti più interessanti che si possa lasciare ad un figlio o ad un nipote.

Una casa si può affittare e si può vendere, oppure la si può usare per viverci.

Ci sono tante alternative e possibilità che la rendono da sempre uno degli investimenti più scelti dagli italiani.

Certo, il se conviene comprare casa per affittarla dipende anche da dove si trova l’immobile e dalle sue condizioni.

Un’alternativa di investimento potrebbe essere quella di comprare casa all’estero o di rivolgersi al crowdfunding immobiliare, ma in questo caso si parla (almeno fino a che il bambino è piccolo) di un investimento a scopo di lucro.

PAC per bambini (Piano di Accumulo del Capitale): ottimo sul lungo periodo

I PAC sono dei fondi di investimento che consentono di investire periodicamente (ogni mese in genere) una certa somma di denaro che parte da 100 € .

Si tratta di investimenti che sono legati ad un ETF, i cui rendimenti sono legati al mercato azionario.

In genere, se le azioni che fungono da “sottostante” salgono, anche i rendimenti del PAC salgono, in caso contrario scendono.

Storicamente parlando, però, questo non è accaduto praticamente mai e anche per questo è uno dei migliori investimenti di lungo periodo.

Il vantaggio di questo investimento, anche se fatto per i figli o per i nipoti, è che si può disinvestire in ogni momento.

Uno dei migliori piani di accumulo dal punto di vista della sicurezza e della remunerazione è Moneyfarm (sito ufficiale).

I libretti di risparmio postali: rendimenti zero

Si tratta di uno degli “investimenti” più scelti, ma attenzione perché i rendimenti sono praticamente nulli (ecco perché ho messo la parola investimenti tra virgolette).

Ad oggi il libretto postale di risparmio remunera circa lo 0,01% all’anno, quindi più che uno strumento di investimento è uno di risparmio (da qui anche il suo nome).

Andiamo avanti a cercare cos’altro propone il mercato.

I Buoni Fruttiferi Postali per minori: rendimenti minimi

I Buoni Fruttiferi Postali sono degli investimenti sicuri di Poste Italiane che sono pensati anche per i più piccoli e offrono una remunerazione annua che cresce alla durata della loro vita utile.

Il rendimento minimo è dello 0,50% per il primo anno (se vengono aperti quando il ragazzo ha 17 anni), mentre quello massimo è del 2,50% (se i BFP sono aperti quando il bimbo è appena nato).

Nel 2023 i rendimenti dei Buoni Postali per minorenni sono in crescita rispetto agli anni passati, ma in ogni caso inferiori rispetto ad altre soluzioni.

Fondi Pensione: per il lungo termine

Il fondo pensione è un modo molto interessante per mettere da parte soldi per il futuro dei figli.

I vantaggi sono diversi:

  • deduzione fiscale delle somme versate;
  • possibilità di chiedere un anticipo sui fondi versati dopo almeno 8 anni dall’apertura del fondo stesso.

La legge dà la possibilità di avere a disposizione il 75% del montante per comprare la prima casa, e fino al 30% per pagare gli studi universitari.

Polizze Vita: costosa per le spese fisse

Una forma di investimento che si “allunga” su più anni e che non rappresenta, nella maggior parte dei casi, una soluzione vantaggiosa perché molto costosa dal punto di vista delle spese fisse.

Pensione integrativa

Anche se il momento della pensione è ancora molto lontano, potrebbe non essere troppo presto per pensare ad una pensione alternativa, considerando che prima si inizia e maggiore sarà la somma di cui si potrà beneficiare alle fine (dato che le somme aumentando secondo l’interesse composto).

Investimenti per bambini, perché bisognerebbe farli

Ogni famiglia dovrebbe fare degli investimenti per i propri bambini, per tanti motivi: andare all’università, aprire un negozio o un’attività per il futuro, oppure avere semplicemente da parte una certa somma di denaro.

Secondo delle stime dell’Osservatorio nazionale di Federconsumatori, sembra il costo medio per mantenere un figlio dalla nascita e fino alla maggior età varia da 117.400 euro per le famiglie che hanno un reddito di circa 22mila euro all’anno, fino a 288.600 per chi ha un reddito annuo di oltre 70mila euro.

Considerando questo, è fondamentale fare degli investimenti per bambini corretti già da oggi, sia per dare una lasciare somma ai propri figli, sia per affrontare le spese relative alla loro crescita negli anni.

Investire in momenti di crisi

Investire in momenti di crisi rimane una scelta da non sottovalutare, anche perché gli investimenti potrebbero essere accessibile a costi più accessibili.

Investire in pandemia o in guerra spaventa perché i mercati possono essere molto instabili, ma se ci si affida ad un servizio di consulenza esperto del mercato come Moneyfarm (sito ufficiale), si può avere una buona guida per i prossimi anni a venire.

Perché fare degli investimenti per i bambini nel 2023

  • il costo degli studi universitari e dei master è in crescita. Secondo Moneyfarm, sembra che fare un investimento iniziale di 5000€ e un piano d’accumulo di 200€ al mese permetterà ad un bambino che oggi ha 3 anni di avere da parte una cifra per sostenere un ciclo di studi in ogni università in Europa;
  • aprire un’attività economica è costoso, e lo sarà anche in futuro. Accumulare una somma di denaro da dare ai propri figli per poter aprire un negozio o un’impresa lo aiuterà a partire con il piede giusto;
  • permette di stare tranquilli, perché si avrà sempre una somma di denaro per far fronte ad una qualunque emergenza che possa mai capitare. 

Miglior investimento per bambini 2023

Tra le varie possibilità di investimenti che abbiamo visto qui sopra, i conti di deposito risultano essere tra i più sicuri e remunerativi.

Questo perché:

  • la legge Europea protegge i conti di deposito fino a 100.000 €;
  • i rendimenti sono anche superiori al 1,5% (come il conto deposito di Santander);
  • per i bambini si può pensare ad un investimenti di lungo periodo, anche fino a 18 anni ed oltre, per cui alla lunga i guadagni possono essere interessanti.

Confronto conti deposito 2023, qual è il migliore?

Alla fine, è importante pensare prima di tutto alla strategia da mettere in campo, che deve soprattutto tenere presente la sicurezza dell’investimento: meglio lasciar perdere soluzioni troppo rischiose o ci si potrebbe trovare, alla fine, con un “pugno di mosche”.