Come investire 50 euro al mese: 5 Idee da Considerare

Come investire 50 euro al mese: 5 Idee da Considerare

Non tutti sanno che è possibile avvicinarsi al mondo della finanza e degli investimenti anche con solo 50 euro al mese. E’ una somma piccola, alla portata della maggior parte dei noi, che però, sul medio / lungo periodo, può dare delle interessanti soddisfazioni.

Il mondo della finanza è stato a lungo tempo appannaggio esclusivo di coloro che avevano a disposizione grandi somme di denaro da investire; di fatto i piccoli risparmiatori sono sempre stati esclusi dalla possibilità di costruirsi una rendita e accrescere il proprio patrimonio, ma per fortuna negli ultimi anni le cose sono nettamente cambiate.

Esistono ad oggi svariati strumenti e modalità di investimento che, a partire da piccole cifre, consentono di ottenere buoni introiti, anche con soli 50€ al mese.

Le condizioni migliori per i “piccoli pesci” nel mare degli “squali” della finanza sono quelle derivate dalla combinazione di risparmio e investimento.

In questo articolo ci concentriamo sul come investire 50€ al mese, mentre se sei alla ricerca di idee per risparmiare, leggi la nostra guida su come risparmiare 50 € al mese.

Di certo i soldi non si moltiplicano da soli, e i tassi di interesse per il semplice deposito, per quanto vantaggioso, potrebbero non offrirti quella marcia in più che stai cercando.

La soluzione ideale è quella allora di investirli.

Investire in azioni

Ebbene, per avere un’esposizione sui mercati finanziari non occorre essere miliardari.

Recandoti presso la tua banca, e avvalendoti della consulenza, potrai acquistare azioni anche al di sotto dei 10€; naturalmente gli introiti sono proporzionati, non pensare che dopo un mese comprerai casa in Costa Azzurra, ma i piccoli guadagni potranno farti comodo per le spese quotidiane o essere reinvestiti per allargare il tuo portafogli.

Lo svantaggio di investire in azioni con le banche è quello delle commissioni: soprattutto su importi bassi possono mangiarti tutti i guadagni, o quasi. Il miglior modo per investire 50€ in azioni diventa quindi quello di scegliere una piattaforma legale e a zero commissioni, come Plus500.

Il vantaggio, in questo caso, è che si può scegliere tra una serie praticamente “infinita” di azioni, sia italiane che estere, e poter guadagnare sia se il loro prezzo sale, che se scende (esattamente, si può investire puntando al fatto che il prezzo di un’azione scende, e se effettivamente accade si può guadagnare denaro).

Click per il sito ufficiale di Plus500 e per iscriverti subito gratuitamente.

Per aumentare il tuo raggio d’azione puoi optare per ETF, panieri di azioni che riducono i rischi legati ai singoli titoli rendendo più “sicuro” il guadagno (tra molte virgolette, l’imprevisto in finanza è ineliminabile!).

Per fare tutto ciò la banca ti chiederà delle commissioni, a volte piuttosto salate (non di rado superano il 3%), oltre al fatto che per acquistare le azioni devi avere un conto titoli, che tradotto significa altri costi. Certo, potrebbe essere la soluzione migliore per chi non ha dimestichezza con il mondo degli investimenti, ma man mano che studierai il settore potrai sganciarti dalla banca e diventare consulente di te stesso.

Ne consegue che la soluzione più conveniente è confermata essere la scelta di una piattaforma di trading autorizzata e legale, come la già citata Plus500 (vai al sito ufficiale).

Approfondimenti:

Investire nel trading online

Per questa ragione potresti pensare di passare al trading online. La maggior parte delle piattaforme consente di iniziare ad operare con un deposito minimo di 100€; sì, è il doppio di quanto ci siamo prefissi, ma vedilo come un anticipo bimestrale.

Rispetto alla banca, inoltre, puoi fare puntate da ancor meno euro, diversificando così il tuo tetto massimo mensile di 50€ in più asset. Ciò non solo riduce i rischi, ma moltiplica i guadagni.

Con il trading online puoi inoltre scegliere i CFD, ossia contratti derivati che replicano l’andamento del sottostante. In questo modo non hai diritto ai dividendi, come nel caso tu comprassi le azioni, ma in compenso puoi guadagnare anche vendendo allo scoperto nel caso in cui il titolo scenda, oltre al fatto che eviti il pericolo di fallimento dell’emittente.

Tramite i CFD, utilizzando le giuste strategie, potresti in pochissimo tempo moltiplicare esponenzialmente i tuoi risparmi. Molti broker hanno, tra i tool, la leva finanziaria (leggi cos’è), che, semplificando, aumenta la tua capacità di investimento di X volte quanto previsto dal broker stesso. Va da sé che il rovescio della medaglia è quello di perdere tutto, per cui attenzione e moderazione saranno utili compagne da tenere in debita considerazione.

Per iniziare a fare trading online in sicurezza dovresti sempre scegliere una piattaforma legale ed autorizzata ad operare in ItaliaPlus500 è, ad oggi, una delle migliori sul mercato, grazie alla possibilità di investire a zero commissioni e con un software molto semplice ed intuitivo, che si può usare sia da computer che da smartphone.

Approfondimenti:

Consulenza finanziaria con Moneyfarm

Benché sia una somma bassa, si può comunque iniziare ad investire qualcosina usufruendo di servizi di consulenza come Moneyfarm (sito ufficiale). I rendimenti possono essere decisamente interessanti ed arrivare anche fino al 31,4% .

Ad onor del vero, investire tramite Moneyfarm con 50 euro al mese potrebbe essere un po’ poco, e allora forse potrebbe essere il caso di valutare l’apertura di un conto con una piattaforma di trading che permette di investire nei mercati azionari (e non solo) a partire da 100 euro (quindi, due mesi), come 24Options (sito ufficiale) ad esempio, autorizzato ad operare in Italia.

Investire in immobili

A questo punto potresti pensare che abbiamo sbagliato, e invece no: esistono diverse piattaforme di peer-to-peer lending che ti consentono un’esposizione sul mercato immobiliare con investimenti a partire da 50€. Un esempio è Housers (sito ufficiale), che si occupa proprio di lending crowdfunding immobiliare, attivo anche in Italia.

Dalla vetrina delle offerte decidi tu l’immobile su cui puntare i tuoi soldi, oltre che l’orizzonte temporale.

Per investimenti a lungo termine, da 5 a 10 anni, il tuo guadagno consisterà in una quota dell’affitto proporzionale al denaro versato. Se invece preferisci il breve termine, dai 12 ai 24 mesi, otterrai introiti dalla vendita dell’immobile, ossia la restituzione del capitale versato e la plusvalenza, sempre proporzionale all’investimento effettuato. Una terza opzione messa a disposizione da Housers è quella di investire in un prestito a tasso fisso verso società di sviluppo immobiliare.

I conti deposito

Chiudiamo con l’opportunità di investire 50€ al mese in un conto deposito, che oggi rappresentano una delle migliori scelte per quello che riguarda il rapporto tra rischio e rendimento.

I conti deposito in Italia sono protetti fino a 100.000 euro, il che significa che fino a questa somma nessuno può toccare i tuoi soldi, neanche in caso di crisi economica.

L’unico lato negativo degli investimenti in conti deposito è legato alla remunerazione, che oggi non è particolarmente elevata. Eccezioni sono i conti di Santander Banca (sito ufficiale) che remunera fino al 1,70% all’anno e Widiba (sito ufficiale) che remunera fino al 1,20%.

I 3 passi dell'investitore profittevole ($$$)