Edizione del 21 November 2018 - Home - Redazione - Note Legali - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy - Contatti - Pubblicità
Forex Trading Italia
|

Investire 1.000 euro oggi: Consigli per il 2019

Analizziamo le varie opportunità di investimento per il 2017, così da capire quale soluzione possa essere migliore per guadagnare denaro.

Investire 1.000 euro oggi: Consigli per il 2019

Come investire 1000 euro oggi? Quali sono le migliori scelte che si possono fare, nel 2017, per investire denaro puntando ad avere il massimo rendimento abbinato al minimo rischio?

Benché ogni investimento abbia con sé un certo grado di rischio, ci sono delle scelte che si possono fare anche per i più "conservatori", coloro che cercano consigli per farlo con i piedi di piombo.

Consigli per investire 1.000 euro oggi, nel 2019

Partiamo dal dire che 1.000 € non sono una grande somma di denaro da investire, sicuramente non un importo con il quale pensare di vivere di rendita. Un buon obiettivo, infatti, sarebbe riuscire ad incassare circa il 10% all'anno, un guadagno ben superiore rispetto a quello dato dalle banche e dai loro conti di deposito.

Ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire come far fruttare e guadagnare da 1.000 euro nel 2017. Gli esempi che seguono, sono elencati per potenziale di rendimento, dal più alto al più basso.

Forex

  • Rendimento: potenzialmente alto
  • Rischio: alto

Il mercato delle valute è ovviamente una delle scelte più interessanti per chi cerca rendimenti elevati e, per questo, vuole anche correre qualche rischio in più. E' uno dei mercati potenzialmente più remunerativi in assoluto, nel quale è possibile investire anche piccole somme di denaro partendo da 100 euro.

Per questo motivo è un investimento adatto anche ai piccoli operatori.

Se Forex Trading Italia ci concentriamo molto sul mercato Forex, ma vi consigliamo di leggere in maniera particolare il post su cos'è e come funziona il mercato delle valute e quello sui consigli per guadagnare con il forex.

Azioni

  • Rendimento: a seconda dell'investimento
  • Rischio: alto

E' uno degli investimenti "principe", uno dei primi a cui si pensa quando si vuole fare "investimento". Acquistare azioni finanziarie, sia nel mercato italiano (Eni, Saipem e Poste Italiane, ad esempio), che su quello estero (Apple, Facebook, Google) è una delle scelte più interessanti e remunerative.

Per contro, il rischio di perdere tutta la somma di denaro investita, c'è, soprattutto se si vuole fare speculazione.

Storicamente, infatti, il mercato azionario ha un rendimento positivo nel medio/lungo termine, cioè su un orizzonte temporale di almeno 10 anni.

Leggi quali sono le migliori azioni e i nostri consigli su come investire 1000 euro nel mercato azionario.

ETF, Exchange Traded Funds

  • Rendimento: medio - alto
  • Rischio: basso - medio

Si tratta di fondi di investimento dei quali si può acquistare una parte. Ogni fondo prevede di investire i soldi dei partecipanti acquistando azioni.

La scelta del fondo dev'essere fatta con estrema attenzione, perché è possibile investire il proprio denaro in maniera più o meno rischiosa (e quindi più o meno remunerativa).

Leggi il nostro approfondimento sugli ETF.

Oro

  • Rendimento: non eccessivamente alto
  • Rischio: medio/basso

Il metallo giallo, uno dei beni rifugio più importanti in assoluto. Da sempre, infatti, si è fatto ricorso all'oro in momenti di crisi economica. Questo ha portato ad una salita del suo valore mentre tutto il resto era in discesa. Al contrario, quando l'economia cresce, si preferisce disinvestire in oro e optare per altre tipologie di guadagno.

Leggi la nostra guida su come investire 1.000 euro in oro e su come investire in oro senza rischi.

Diamanti

  • Rendimento: medio
  • Rischio: medio/basso

Una delle pietre preziose più famose in assoluto, il diamante è noto per la sua brillantezza e per il suo valore. Così come l'oro, anche il diamante è un eccellente bene rifugio, il cui valore è garantito dal fatto che è molto richiesto e che ce ne sono pochi in circolazione perché sono difficili da estrarre.

A differenza dell'oro, il diamante è un bene il cui valore non si lega in maniera forte all'andamento delle economie mondiali. E' un investimento che deve essere fatto nel medio / lungo periodo, su un arco temporale compreso tra 10 e 20 anni.

Per un approfondimento, ti invitiamo a leggere il nostro articolo su come investire in diamanti finanziari.

PAC, Piano di Accumulo del Capitale

  • Rendimento: medio
  • Rischio: basso

E' uno strumento simile ad un fondo di investimento, con la differenza che in un PAC viene versata, ogni mese, una certa somma di denaro. E' un investimento intelligente per dividere il proprio investimento di 1.000 euro in più mesi, ad esempio 12. Questo significa che ogni mese si verseranno nel PAC 83,33 € , i quali contribuiranno a fruttare un certo interesse alla fine del periodo di investimento.

Leggi la nostra guida al PAC

Immobili

  • Rendimento: medio
  • Rischio: basso

Grazie ad opportunità di investimento condiviso come Housers, oggi è possibile anche investire solo 1.000 euro in immobili.

Si tratta di acquistare una quota di un appartamento in una grande città italiana o internazionale, e incassare la remunerazione derivante dal suo affitto.

Ovviamente, maggiore è la quota che si ha e più alto sarà il guadagno, ma anche 1.000 euro può essere un buon modo per iniziare ad investire.

Leggi la nostra guida su come investire in immobili, anche all'estero.

Conti di deposito


Una delle opportunità più sicure e più remunerative, probabilmente la migliore da un punto di vista del rapporto "rischi / guadagni".

Il conto deposito può essere vincolato (non si possono toccare i soldi per 12-24 mesi e si hanno più guadagni) o libero (meno guadagni, ma libera disposizione del proprio denaro).

Scegliendo una banca affidabile, i rischi sono praticamente nulli (c'è il Fondo Interbancario di Protezione dei Depositi che protegge fino a 100.000 €) e i guadagni sono interessanti (oltre l'1,5%).

Leggi il nostro approfondimento sui migliori conti di deposito.

Buoni Fruttiferi Postali

  • Rendimento: basso
  • Rischio: nullo

I buoni fruttiferi postali sono emessi dalle Poste Italiane e sono un investimento ideale per chi non vuole rischiare affatto il proprio capitale iniziale. Essi, infatti, garantiscono di avere, alla scadenza, quantomeno la somma di denaro investita. In considerazione del rischio nullo che si corre, l'interesse che si può guadagnare è solitamente inferiore ad un punto percentuale.

Per maggiori informazioni leggi anche come investire 1.000 euro in buoni fruttiferi postali.

Scritto da Gino Topini. Appassionato di investimenti, trading e criptovalute, sono stato relatore presso il China Forex Expo 2017 e protagonista di un podcast sul sito canadese Desire To Trade.

Per approfondire: