Come investire per guadagnare: 15 consigli utili per il 2019

Gli investimenti sono molti e diversi tra loro, ma come investire per generare realmente guadagni? Ecco una serie di consigli da dover sempre tenere a mente.

Come investire per guadagnare: consigli utili

Se hai un po’ di risparmi da parte e cerchi il modo di farli fruttare, è giunto il momento di esplorare il mondo della finanza. Non sai come muoverti? Cerchi asset sicuri ma al contempo redditizi? Vuoi sapere come organizzare il tuo capitale per evitare rischi indesiderati?

15 consigli su come investire per guadagnare realmente nel 2019

In questa breve guida ti forniremo ben 15 consigli su come investire per guadagnare, cercando di andare in contro a più profili e necessità finanziarie.

Fai tesoro di questi suggerimenti e vedrai che dopo avrai le idee molto più chiare per muoverti tra gli investimenti in maniera proficua.

Ricorda che si possono investire anche piccole cifre, spesso non si sa quanto investire per guadagnare, ma con il giusto approccio si riesce a formare un buon capitale da reinvestire.

Circoscrivi i tuoi obiettivi

Può sembrare banale ma le basi sono fondamentali per partire col piede giusto. Va da sé che è molto differente avere come obiettivo quello di arrotondare uno stipendio grazie ad una piccola rendita periodica rispetto invece ad avere fini speculativi, e le due esigenze vanno trattate in maniera diversa.

Si tratta, insomma, di personalizzare gli investimenti in modo che siano aderenti a ciò che stai cercando. In una prima fase può essere utile rivolgersi ad un consulente presso la propria banca, ma una volta acquisito un metodo suggeriamo di optare per broker online, di certo meno dispendiosi quanto a commissioni e spese.

Crea un fondo di emergenza

Se hai 10.000 euro, e ciò sono tutti i tuoi averi, è davvero poco produttivo investirli per intero. Potresti ritrovarti in una situazione imprevista, una spesa che non avevi calcolato, come ad esempio un guasto alla macchina o improvvisi oneri condominiali, e non aver liquidità sufficiente per affrontarla. O, peggio, attingere dalle somme investite rovinando così il lavoro fatto.

Lascia una piccola parte dei tuoi risparmi su un libretto postale, strumento sicuro e praticamente a costo zero. In questo modo potrai affrontare gli investimenti in modo più sereno e senza il rischio di dovere, da un momento all’altro, cercare una via d’uscita.

Diversifica l’investimento

La parola chiave per un investitore, a prescindere dal suo profilo di rischio, dall’età, dal capitale a disposizione, è diversificazione, così da non dipendere dall’andamento di un solo asset.

Dividi i risparmi in più quote da destinare a diversi strumenti e mercati, preferibilmente con caratteristiche differenti e complementari. Ad esempio puoi associare obbligazioni, valute, crypto, azioni, immobiliare e materie prime.

Fa’ attenzione che le correlazioni, sia positive che negative, siano ai minimi termini. In questo modo il portafoglio sarà bilanciato in ottica di massimizzazione dei profitti e minimizzazione dei rischi.

Il guadagno inizia dal risparmio

E a proposito di diversificazione, sarà utile, oltre al fondo di emergenza, destinare una parte dei propri soldi a strumenti capaci di coniugare sicurezza e rendimento, insomma “meglio poco ma garantito”.

Ovviamente se vogliamo investire per guadagnare ciò non è sufficiente a scopo speculativo, ma garantisce una piccola rendita che fa di certo comodo.

Soluzioni di questo genere sono i conti deposito, che offrono tassi di interesse più succulenti rispetto ai tradizionali conti correnti, o anche le obbligazioni, i cui introiti sono facilmente calcolabili in anticipo. Nessuna sorpresa, nessun rischio e nessuna perdita di tempo: immetti il tuo capitale e, a scadenza, ti verrà restituito con gli interessi.

Investi in ETF

Gli ETF nient’altro sono che panieri di titoli, e offrono il vantaggio, grazie all’estrema flessibilità della loro composizione, di poter andare incontro a svariati profili di investitori.

Costituiscono una componente che non può mancare in un portafoglio, grazie alla loro diversificazione interna che ti permette, potremmo dire, una differenziazione al quadrato.

Essendo poi a gestione passiva, rispetto ad altri strumenti hanno costi decisamente più limitati, dunque perfetti anche per piccoli risparmiatori.

Per la stessa ragione, replicando un indice e non puntando al suo superamento, consentono di contenere i rischi.

In generale possiamo consigliare gli ETF come fonte di guadagno a lungo termine, da tenere per almeno 5 anni.

Punta sui beni rifugio

Per tenerti al riparo dalle oscillazioni dei mercati puoi valutare un investimento che abbia come oggetto i beni rifugio.

Sono storicamente considerate tali alcune materie prime che hanno un valore intrinseco: si pensi ai metalli preziosi come l’oro o il platino, ma anche alle pietre preziose, come i diamanti.

Negli ultimi anni, tuttavia, sono rientrati in questa categoria alcune valute (valute rifugio), per fare un esempio lo yen, il franco svizzero e obbligazioni di Stati solidi e in crescita (i Bund tedeschi e i Treasury statunitensi su tutti).

I modi per investire in beni rifugio sono tanti

  • trading,
  • acquisto di azioni collegate a società che si occupano di questi asset,
  • acquisto fisico…

Tutto dipende dalle tue disponibilità economiche e, non si sottovaluti, dalla possibilità di mantenere un deposito di sicurezza nel caso di beni fisici (comprare oro fisico da investimento).

Investi in azioni

Le azioni sono un asset considerato tra i più rischiosi, ed esattamente per lo stesso motivo è tra quelli che ti permette di guadagnare cifre di più alte: le due facce della medaglia, guadagno e incertezza, viaggiano sempre di pari passo.

Tuttavia se hai costruito bene il tuo portafoglio, le imprevedibilità legate alle azioni sono in equilibrio con altri strumenti più sicuri.

Inoltre valuta sempre i bilanci, le partnership, le prospettive di crescita e i dati trimestrali delle aziende su cui vuoi puntare, così da muoverti all’interno di un recinto che sia il più solido possibile.

Trading con i CFD

Le piattaforme broker online consentono di fare trading tramite i CFD, i Contracts For Difference. Sono strumenti particolarmente indicati per trader dinamici con un’ottica temporale a breve termine, perfetti per diversificare portafogli composti da asset a lungo termine (ad esempio per bilanciare le obbligazioni).

Con i CFD puoi fare trading praticamente su qualunque cosa, e il vantaggio è quello che puoi scommettere anche al ribasso aprendo posizioni short; per semplificare, guadagni anche se, ad esempio, un titolo è in perdita.

Viceversa, comprando azioni in modo tradizionale, il tuo guadagno deriva solo dalla cedola periodica o dalla compravendita dei titoli.

Sei, insomma, legato ad un andamento positivo. Con i CFD non possiedi fisicamente le azioni, non sei cioè partecipante della società, ma sono perfetti se cerchi profitti immediati.

Scegli la giusta piattaforma di broker

Tra le migliori piattaforme, serie sicure, con certificazioni ed affidabili ci sono:

  • E-TORO, con un’ottima piattaforma per copiare i trader più esperti;
  • Plus500, tra i broker più conosciuti al mondo;
  • 24Options, sponsor ufficiale della Juventus.

Utilizza la leva finanziaria

ma con moderazione! La leva ti consente una più ampia esposizione sui mercati perché moltiplica virtualmente il capitale a tua disposizione.

Naturalmente di contro anche i rischi di perdita sono elevatissimi, ecco perché suggeriamo prudenza.

Facciamo un esempio di leva 5 a 1 per puntare su un titolo che ha aspettative di guadagno/perdita del 20%. Ciò significa che pur avendo 100 euro possiamo investirne 500, ricavandone 600; restituendo i 400 che ci sono stati “prestati” dalla leva, abbiamo un guadagno netto di 200 euro utilizzandone solo 100 dei nostri risparmi.

Fai Copy Trading

II copy trading è una funzionalità presente su alcuni broker già da un po’ di tempo, ma dato il successo potrebbe vedere a breve un vero e proprio boom.

Come suggerisce il nome si tratta di copiare, letteralmente, le strategie di trading degli investitori professionisti.

Una strada perfetta per gli inesperti del settore, che possono contare già da subito sulle mosse dei migliori trader.

La migliore piattaforma attuale di copy trading è quella di E-TORO, con una vasta community di trader esperti da seguire e copiare.

Cerca di seguire gli investitori il cui profilo è aderente al tuo, in modo da rimanere all’interno degli obiettivi e dei metodi che ti sei prefissato, e non dimenticarne di analizzarne lo storico.

Vedi anche la nostra Recensione eToro

Investi in economia reale

Se il budget lo permette potresti valutare di spostarne una parte verso l’imprenditoria classica.

Con cifre non da miliardari è possibile aprire franchising di successo, godendo del supporto di una grande società e dell’appeal di un brand già consolidato e conosciuto. In questo caso cerca di ritagliarti una nicchia, di individuare insomma un buco sul tuo territorio: offri, in poche parole, qualcosa che difficilmente si trova.

Un altro modo per portare le tue finanze su un terreno reale è quello di investire in Pmi e strat-up innovative. Il settore è in rapida ascesa, e ha vissuto negli ultimi anni una vera e propria impennata.

Potresti puntare una quota dei tuoi risparmi tramite l’equity crowdfunding sul made in Italy, canale che di solito ha quote d’ingresso minime. Val anche la pena sottolineare che questo tipo di investimento gode di interessanti agevolazioni fiscali fino al 40%.

Crowdfunding immobiliare

Continuando il discorso sul crowdfunding, questa modalità è ad oggi applicata con successo al settore immobiliare.

Certamente è possibile inserirsi nel real estate nei modi ben noti (soprattutto da noi in Italia), ossia acquistando e affittando edifici o parte di essi; il che significa avere davvero molto, molto denaro, nonostante i prezzi non siano ancora quelli pre-crisi.

Con il crowdfunding immobiliare puoi inserirti nel settore con un investimento minimo (50 o 100 euro, a seconda della piattaforma) e godere di interessi periodici, possibilità di rivendere le tue quota o comprarle sul mercato secondario. Un modo diverso di intendere il real estate e davvero alla portata di tutti.

Il valore dell’informazione

A meno che tu non abbia puntato tutto su investimenti a lungo termine, più semplici da gestire, tenerti informato sarà necessario per mettere a regime le tue puntate.

Non c’è via di scampo, nessuno regala niente (men che meno il mondo della finanza!) e ogni centesimo va conquistato con lo studio, investi su te stesso, leggi libri e sii attento sui punti di vista di esperti del settore investimenti

Fortunatamente internet ci viene in aiuto: molti broker offrono un servizio di video lezioni per imparare a leggere i fondamentali, i grafici, focalizzarsi sulle notizie importanti che riguardano le società o gli asset di nostro interesse, avere insomma una visione ampia dei mercati.

Del resto è facilmente intuibile come non sapere come funziona un prodotto, quali sono i rischi e le variabili in gioco esponga a più elevata probabilità di commettere errori.

Leggi molte guide e approfondimenti su errori da evitare o esperienze altrui.

Attenzione ai forum

In tema di informazione, una ricerca di fondi sicure è quantomeno doverosa, dunque suggeriamo la massima attenzione ai forum di investitori.

Non vogliamo fare di un’erba un fascio, ma non è difficile finire nella rete di truffe, scam, professionisti improvvisati o, semplicemente, inesperti quanto te che però si sopravvalutano.

Se sei già un esperto saprai riconoscere un trader affidabile da un venditore di fumo, ma capita spesso che i novelli si mettano totalmente nelle mani di identità virtuali.

Affidati sempre alle funzionalità di social trading e copy trading offerta da piattaforme autorizzate come appunto E-TORO. Qui i profili personali sono verificati e certificati, con le informazioni sui profitti realmente ottenuti: impara, insomma, dai veri guru anziché da chi, spesso, vuol solo vendere corsi a pagamento senza averne le competenze.

Accetta le perdite

Soprattutto chi è alle prime armi rischia di cadere nel più classico dei tranelli: aumentare la posta quando si perde, sperando di riprendere tutto con gli interessi.

No, non funziona, è come quando giochiamo a tombola a Natale con i parenti: c’è chi vince e c’è chi perde. Gli investimenti finanziari sono esattamente la stessa cosa, cioè un’altalena in cui è possibile, pur avendo preso tutte le precauzioni del caso, perdere una parte del proprio denaro.

Con una buona diversificazione, come abbiamo visto, le probabilità di rimanere in attivo sono decisamente più alte, e per questo non bisogna farsi prendere da fattori emotivi o di orgoglio.

La regola sempre valida è quella di prendere le sconfitte con filosofia e limitare la somma destinata a quel tipo di asset o strumento, incanalandola verso ciò che invece ti sta portando dei guadagni. Continua però ad esercitarti in quell’ambito sfruttando i conti demo gratuiti messi a disposizione dai broker online, ma fai attenzione alla psicologia; l’approccio che hai con un conto demo non sarà mai lo stesso nei confronti di quello reale.

> Leggi anche Perché il Rendimento di un account Demo è spesso migliore delle prestazioni di un conto reale?

I 3 passi dell'investitore profittevole ($$$)