Forex Cos’è: come funziona il mercato delle valute

Cos’è il Forex?

E’ una domanda lecita se hai solo sentito la parola “forex” ma non hai mai approfondito il concetto.

In questa guida andremo a scoprire cos’è il forex, perché tante persone stanno facendo oggi forex trading, perché è un investimento e come poterlo cominciare.

Cos’è il forex?

Il nome Forex è una sigla composta da “For” e “Ex”, abbreviazioni del termine inglese Foreign Exchange.

In sostanza, il significato è che con il forex si fa scambio di valute. Con un esempio per rendere questo concetto il più semplice possibile, operare nel forex ti porta a comprare e vendere monete (anche se non le possiedi fisicamente).

La storia del Forex è particolarmente interessante e racchiude alcuni eventi importanti per tutti coloro che sono interessati all’economia e alla storia economica più recente del mondo.

Esempio reale di scambio valute forex

Oggi 1 euro vale circa 0,90 sterline (grafico in tempo reale Euro Sterlina e Cambio Euro Sterlina). Questo significa che se volessi partire per Londra e andassi in un Bureau de Change a cambiare 1.000 euro, otterresti circa 900 sterline.

Dopo qualche giorno a Londra, torni in Italia e torni al bureau de change a cambiare le sterline per riavere gli euro.

Supponendo che non hai speso nulla in Inghilterra, torneresti esattamente con 900 sterline.

Se nel frattempo la sterlina fosse diventata più forte nei confronti dell’euro (o l’euro più debole nei confronti della sterlina, è la stessa cosa), potrebbe essere che un 1 euro equivale a 0,85 sterline (è una ipotesi).

Questo significa che se tu tornassi in quel Bureau de Change a cambiare le tue 900 sterline per riavere degli euro, avresti indietro circa 1.059 euro (900 / 0,08 = 1.058,82). Avresti dunque guadagnato 58,82 euro.

Hai appena fatto forex perché:

  • hai venduto una valuta (l’euro) per acquistare delle sterline;
  • dopo un certo periodo di tempo hai rivenduto le sterline per riacquistare l’euro.

Il discorso ovviamente vale anche al contrario.

Se, tornando in Italia, la sterlina fosse diventata più debole nei confronti dell’euro (o l’euro più forte nei confronti della sterlina), potresti invece vivere la situazione in un 1 euro varrà 0,95 sterline.

Questo significa che se tu tornassi in quel Bureau de Change a cambiare le tue 900 sterline per riavere degli euro, avresti indietro circa 947 euro (90 / 0,95 = 947,37). In questo caso, facendo scambio valute, avresti perso 52,63 euro.

Guida Forex Trading

A questo punto ti può essere utile leggere la nostra guida per iniziare a fare trading Forex, pensata per i principianti e per quelli che si stanno avvicinando per le prime volte al mercato delle valute.

Perché fare forex trading?

Investire nel trading in valuta è una cosa che tante persone stanno facendo oggi (lo si può vedere da quante persone si trovano sui social della piattaforma di trading eToro, vai al sito ufficiale) scambiandosi consigli e facendo investimenti.

Come fare trading forex da casa

Il forex si può fare nella comodità della propria casa. Basta avere un computer, una buona connessione ad internet e un conto forex con un broker. Non ti serve null’altro, davvero.

Passo 1, imparare le basi

Per imparare le basi del forex ci sono diverse opportunità. Una è quella di fare tutto da soli, documentandosi su siti come Forex Trading Italia, per cercare di capire di cosa si sta parlando e come il forex può tornare utile.

La seconda è quella di seguire dei corsi forex, dove a delle cifre variabili da alcune centinaia di euro fino ad alcune migliaia, si possono apprendere sia le basi che i segreti del mercato delle valute direttamente dai trader italiani di maggior successo.

Passo 1/bis, aprire un conto con un broker

Mettiamo questo passo al primo posto di pari passo con l’altro. Pensiamo che il modo migliore per iniziare a fare forex è quello di fare pratica, meglio se gratuitamente. Ci sono due possibilità in questo senso.

La prima è aprire un conto demo gratuito, che ti dà a disposizione un certo ammontare di denaro finto per poter fare trading su grafici veri. Di solito il tuo conto demo ha fino a 100.000 euro che puoi usare per provare le strategie forex, le tecniche di trading, la gestione del rischio e del denaro, per imparare a leggere i grafici, per studiare gli indicatori, ecc.

La seconda è aprire un conto vero ma senza versare denaro. I broker Markets.com e Plus500, infatti, ti permettono di aprire un conto, di verificare il tuo numero di cellulare ed iniziare a fare trading in modalità demo, cioè di prova.

In questa maniera potrai iniziare a prendere confidenza con la piattaforma, ma senza rischiare denaro reale.

Passo 2, versare denaro ed iniziare a fare sul serio

Quando hai capito cos’è il forex, lo hai testato con mano e hai capito che potrebbe fare per te, il passo naturalmente successivo è quello di versare denaro reale sul proprio conto.

Benché si possa fare Forex partendo da 100 euro, è altamente consigliato operare con somme più elevate, diciamo tra le 500 e le 1.000 euro.

Certo, se proprio non è possibile o non volete rischiare così tanto, potete comunque pensare di versare il minimo e iniziare comunque ad operare, crescerete più lentamente dal punto di vista economico (perché ovviamente avete meno fondi da cui poter partire) ma nonostante questo potrete beneficiare di tutta l’esperienza di fare forex con denaro reale.

Il forex è adatto anche ai piccoli investitori?

Lo è, ma procedendo con attenzione.

A scanso di equivoci, ti diciamo di NON credere a chi ti dice che con il forex puoi diventare ricco con una sola notte, che ti sta vendendo il “Sacro Graal” del mercato delle valute (cioè LA strategia infallibile). Sono tutte bugie! L’unica cosa che stai comprando è del “fumo”.

Il forex, come ogni altra attività economica, chiede impegno e dedizione. Ti chiede dei sacrifici sia in termini di tempo che ti denaro, soprattutto perché i rischi di perdere tutto, all’inizio, sono molto elevati.

Non vogliamo ovviamente scoraggiarvi, ma piuttosto invitarvi a vedere il forex con i giusti occhi. Guardatelo come un investimento. Se volete aprire, ad esempio, un bar, la prima cosa che dovete fare è acquistare il bancone, i tavoli, le sedie, la macchina del caffè, cornetti, il caffè, ecc. Questo è un investimento, siamo tutti d’accordo.

Lo stesso dicasi nel forex. Perdere soldi all’inizio vi permette di investire in esperienza, quell’esperienza necessaria per poter guadagnare in maniera costante nel lungo periodo.

Chi partecipa al forex?

Sono diversi i soggetti attivamente coinvolti nel mercato delle valute, però in linea di massima possiamo farli ricadere in due grandi gruppi.

  • Hedgers: principalmente i governi e le società, cercano di limitare i rischi praticando, appunto, l’hedging
  • Speculatori: ovvero gli istituti di credito, i fondi di investimento grandi o piccoli, i piccoli investitori che fanno forex da casa. In pratica, tutti coloro che vogliono fare soldi speculando sui movimenti delle valute

Nel forex si vendono e si comprano valute simultaneamente

Il concetto base del mercato delle valute forex è quello di acquistare e vendere valute contemporaneamente.

Nell’esempio di prima tra euro e sterlina, nello stesso momento sono stati venduti euro ed acquistate sterline, per poi fare l’esatto contrario.

Questo accade con ogni coppia di valute.

Quando si acquista una coppia di valute, dunque si apre una posizione secondo la quale si pensa che il prezzo di quella coppia di valute salirà, si sta andando “long”.

Quando invece si vende una coppia di valute, dunque si apre una posizione secondo la quale si pensa che il prezzo di quella coppia di valute scenderà, si sta andando “short”.

Per un approfondimento ti rimandiamo alla nostra guida su “long e short”.

Come si leggono le coppie di valute

Capire bene il mercato del forex comporta anche il saper leggere per bene le coppie di valute, interpretando correttamente sia le sigle che i prezzi. Per maggiori informazioni ti rimandiamo al nostro testo su come leggere le coppie di valute e i relativi prezzi.

Vantaggi del forex

E’ indubbio che il forex abbia tutta una serie di vantaggi che altri mercati finanziari non hanno:

  • apertura 24 ore al giorno, dalla domenica sera fino al venerdì sera, il che permette di investire in ogni momento della giornata e della notte, anche dopo il lavoro o quando più lo si prferisca grazie alle applicazioni mobili per iPhone, iPad e Android
  • investimento iniziale minimo che parte da 100 euro, perfetto anche per chi vuole solo provare e non desidera rischiare molto
  • nessuna commissione come nel mercato azionario (il costo è rappresentato però dallo spread, che tuttavia è più basso rispetto ad una commissione)
  • possibilità di usare leve anche molto alte (fino a 400:1 o anche a 500:1), il che significa poter gestire grandi somme di denaro anche senza averle materialmente. Prima di usare una leva finanziaria alta (oltre 100:1) bisogna essere consci del fatto che ci sono dei rischi concreti di perdere tutto il capitale investito non si rischia mai oltre il capitale investito, perché se tutte le posizioni dovessero andar male e si dovesse iniziare a perdere denaro, ad un certo punto il broker farebbe una chiamata di margini e chiuderebbe automaticamente tutte le posizioni aperte.
  • alta liquidità, addirittura il forex è il mercato più liquido al mondo, con più di 4.000 miliardi di dollari spostati ogni giorno. Questo garantisce la possibilità di trovare istantaneamente un altro trader che vuole aprire una posizione opposta alla nostra
I 3 passi dell'investitore profittevole ($$$)